mercoledì 18 gennaio | 03:26
pubblicato il 24/apr/2012 21:30

Governo/ Bersani blinda Monti ma chiede 'svolta' alla Hollande

Leader Pd ribadisce lealtà ma chiede integrazione Fiscal compact

Governo/ Bersani blinda Monti ma chiede 'svolta' alla Hollande

Roma, 24 apr. (askanews) - Se c'era un modo per blindare Mario Monti era proprio accusare pubblicamente il Pd di voler votare in ottobre come ha fatto oggi Silvio Berlusconi. "Il Pd - ha replicato pubblicamente Pier Luigi Bersani - ha dato una parola e la mantiene, si vota in primavera quando saranno convocate le elezioni. Se Berlusconi ha un'altra idea lo dica". Non ci si poteva aspettare niente di diverso, il Pd non potrebbe provocare la fine anticipata della legislatura nemmeno se lo volesse, e forse qualcuno lo vorrebbe anche, nell'ala sinistra vicina al segretario. Ma un conto è la tentazione di qualcuno, altra cosa sono i reali margini d'azione e negli ultimi mesi Bersani ha dimostrato più volte con i fatti che l'idea di far saltare il tavolo non rientra nel novero delle possibilità: è stato così quando si è trattato di dare il via libera al Governo Monti; è stato così persino nel momento più critico della trattativa sull'articolo 18. Certo, è singolare che proprio su questo punto il Pdl oggi abbia provato a rilanciare, ipotizzando ulteriori modifiche all'intesa sui licenziamenti, spingendo subito Cesare Damiano a chiarire che "l'accordo sull'articolo 18 non va messo in discussione". Ma, anche in questo caso, di fatto 'il cerino' è in mano al Pdl, che dovrebbe cercare di 'forzare' in Parlamento l'intesa siglata al tavolo tra Monti e 'ABC'; a meno che non si pensi che sia proprio il Governo a riaprire una partita che sembrava chiusa e che potrebbe portare davvero ad esiti imprevedibili, ipotesi che allo stato non sembra probabile. Come spiega un dirigente del Pd: "Diversi, tra noi, sarebbero contenti di votare ad ottobre. Ma nessuno si alzerà mai in Parlamento per provocare la crisi". D'altro canto, Bersani ha fatto oggi capire che i prossimi mesi potrebbero essere ancora più faticosi per Monti. Quando gli è stato chiesto se il Pd proporrà di mettere in 'stand by' l'approvazione del Fiscal compact, che Francois Hollande ha dichiarato di voler modificare, Bersani ha risposto: "Dobbiamo andare all'approvazione del 'Fiscal compact'. Ma diventa credibile la possibilità di un'integrazione del 'Fiscal compact' con una serie di misure che lo bilancino dal lato della crescita. Questo può diventare uno scenario nuovo e se questo è lo scenario... beh l'Italia deve infilarsi in questo scenario da protagonista. Questa riflessione non può attendere le elezioni tedesche, sono troppo in là". Un caldo invito a Monti a cogliere l'occasione della (probabile) vittoria di Hollande per dare una svolta alla politica europea e anche a quella italiana, allentando un po' il cappio rigorista imposto dalla Germania di Angela Merkel. Del resto, ormai si è entrati in una campagna elettorale che non terminerà il 6 maggio ma, di fatto, durerà fino alle politiche della prossima primavera. Basta leggere quello che ha scritto Bersani nella lettera inviata agli iscritti Pd: "Non tutte le misure che sono state varate l'avremmo predisposte noi. Abbiamo avanzato le nostre proposte e ottenuto anche alcuni importanti miglioramenti (dal prelievo sugli esportatori di capitale che hanno sfruttato il condono di Tremonti alla lotta contro l'evasione, alla difesa dell'articolo 18, fino alla battaglia per il futuro degli esodati). Ma non dimentichiamo e non permettiamo che si dimentichi che Monti è venuto non dopo i partiti, ma dopo Berlusconi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa