domenica 22 gennaio | 05:48
pubblicato il 13/apr/2013 12:00

Governo/ Berlusconi: esecutivo forte o voto a giugno

"E io sarò candidato premier". Con Prodi presidente? Emigrare

Governo/ Berlusconi: esecutivo forte o voto a giugno

Roma, 13 apr. (askanews) - "O c'è subito un governo forte e stabile per l'Italia oppure è meglio ridare la parola agli italiani votando a giugno". Lo ha detto Silvio Berlusconi a un'iniziativa del Pdl a Bari specificando che, nel caso di un nuovo ricorso alle urne, sarà lui stesso in corsa: "Io sarò il candidato presidente del Consiglio, è una responsabilità grave e direi anche dolorosa alla quale sento di non potermi sottrarre". La richiesta al segretario del Pd è esplicita: "A Bersani voglio dire una volta per tutte: capiamoci. O accettate di dialogare con noi, di scegliere con noi il capo dello Stato e di formare con noi il nuovo governo - ha spiegato Berlusconi - o per l'interesse del Paese e per la gravità della situazione si deve tornare subito al voto a giugno senza perdite di tempo che ci porterebbero all'autunno o addirittura alla primavera del 2014. Le imprese e le famiglie non possono aspettare". "In una situazione così grave - ha concluso Berlusconi - ci hanno fatto perdere quasi 50 giorni"."Non possiamo tradire questi dieci milioni di italiani, non possiamo e non li tradiremo mai. Se ci sarà un'intesa rispettosa di tutti che dia respiro a famiglie e imprese, che spazzi via l'oppressione fiscale, l'oppressione burocratica e giudiziaria allora noi ci saremo nel superiore interesse del Paese". Lo ha detto Silvio Berlusconi da Bari dove è in corso una manifestazione. "Se qualcuno spera di poterci ingannare, di poterci coinvolgere in un governicchio, questo qualcuno si sbaglia di grosso.", ha ribadito Berlusconi. Poi l'attacco all'unico politico che lo ha sconfitto in due elezioni. "Impazzireste di gioia se il nostro futuro dello Stato fosse... fosse... fosse... Romano Prodi". Silvio Berlusconi arringa in questo modo la folla a Bari e di fronte al 'buu' scherza: "Peccato, era il mio candidato preferito". Poi la stoccata: "Con Prodi presidente ci toccherebbe andare all'estero".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4