lunedì 05 dicembre | 11:29
pubblicato il 04/mag/2011 07:22

Governo/ Berlusconi a cena Moratti: domani decreto sviluppo

Telefona a incontro elettorale, cena disgelo con Tremonti e Letta

Governo/ Berlusconi a cena Moratti: domani decreto sviluppo

Milano, 4 mag. (askanews) - "Sono qui a ragionare con Tremonti del prossimo decreto sullo Sviluppo che presenteremo giovedì al Consiglio dei ministri". Per l'annuncio, il premier Silvio Berlusconi ha telefonato una seconda volta ieri sera, nel corso di una cena elettorale all'hotel Marriott di Milano per sostenere Letizia Moratti a cui hanno partecipato circa 800 donne. Il bis, il premier l'ha fatto con l'intento dichiarato di istruire le signore in platea a farsi "missionarie di verità e libertà" denunciando i cinque punti che la sinistra milanese (come quella nazionale) attuerà "nel caso, dio non voglia, Pisapia dovesse vincere". "Vogliono portare dal 12,5 al 25% il prelievo sulle rendite finanziarie; diminuire il debito pubblico che hanno contribuito a moltiplicare con un'imposta sulle rendite finanziarie e cioè il nostro patrimonio familiare per l'invidia che nutrono contro chi sta bene; fare intercettazioni telefoniche a go go; frontiere non aperte ma spalancate per i clandestini, per dargli il voto dopo solo 5 anni e così spostare la bilancia elettorale che oggi vede prevalere i moderali". Un elenco preciso, dettato in pochi minuti di telefonata chiusa dal premier con l'ironica frase "il cardinale Gianni Letta vi dà la sua benedizione". Così come era accaduto per il primo intervento, anche il bis concesso a sorpresa da Berlusconi impegnato in una serata di disgelo con ministro dell'Economia, non ha particolarmente scaldato gli animi della platea esclusivamente femminile, donne di ogni età ed estrazione sociale ma tutte vestite da gran sera, che durante il collegamento sono apparse curiosamente distratte e hanno continuato a chiacchierare e, tranni rari casi, ad applaudire più per circostanza che per convinzione. Un chiacchericcio insistito e sfacciato non molto diverso da quello che ha accompagnato i successivi discorsi pronunciati al microfono dal fondo della sala del ministro dell'Istruzione, Maria Stella Gelmini, delle sottosegretarie Daniela Santanchè (organizzatrice della serata con l'ausilio del passaparola dei candidati e degli esponenti locali del Pdl) e Laura Ravetto, dall'europarlamentare Lara Comi e del sindaco Moratti, "dirette" dal coordinatore lombardo del Pdl, Mario Mantovani, in veste di presentatore ufficiale della serata. (segue) Alp

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari