domenica 22 gennaio | 21:21
pubblicato il 23/ago/2013 10:24

Governo: Bergamini, conseguenze se Pd vota incandidabilita' Berlusconi

Governo: Bergamini, conseguenze se Pd vota incandidabilita' Berlusconi

(ASCA) - Roma, 23 ago - ''Bisogna prendere atto che se il 9 settembre, come gia' e' stato dichiarato da prestigiosi esponenti del Pd con prese di posizione molto forti, i democratici voteranno compatti per la decadenza di Silvio Berlusconi e' impossibile e che non ci siano conseguenze e che il PdL faccia finta di nulla. Sarebbe ipocrita pensarlo''. Lo ha detto, intervenendo a Omnibus, il deputato del Pdl Deborah Bergamini. ''La mia preoccupazione - ha aggiunto - e' che il Pd possa avere la tentazione di accelerare la fuoriuscita dalla scena parlamentare del leader storico dei moderati italiani e che, ancora una volta, come gia' accaduto per anni, un Pd alla prese con conflitti interni trovi nell'antiberlusconismo il collante che gli serve ad andare avanti e avvicinarsi al congresso. Ora e' il momento delle responsabilita' non solo proclamate ma anche praticate''.

com-brm/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4