lunedì 05 dicembre | 15:44
pubblicato il 11/giu/2014 12:00

Governo battuto su responsabilità toghe, ok a Lega in legge Ue

M5S si astiene.Sessantina deputati Pd-Sel votano con centrodestra

Governo battuto su responsabilità toghe, ok a Lega in legge Ue

Roma, 11 giu. (askanews) - Governo e maggioranza battuti in aula alla Camera dove è stato approvato a sorpresa per soli sette voti (187 i favorevoli, 180 i contrari, 65 astensioni) un emendamento presentato dalla Lega con Gian Luca Pini alla legge europea che introduce oltre alla responsabilità indiretta dello Stato per gli errori giudiziali anche una responsabilità civile diretta personale del singolo magistrato di cui si è accertato un comportamnento colpevole. A favore dell'emendamento si erano dichiarati sulla carta solo Lega, Fdi e Forza Italia. Mentre il M5S si è astenuto. In effetti 65 sono state le astensioni, esattamente quante i deputati grillini che hanno partecipato al voto. Mentre almeno una sessantina di voti sono arrivati inattesi da Pd e Sel a sostegno della responsabilità delle toghe. Tabulati sulle presenze alla mano, tanti sono infatti i voti che servono per raggiungere quota 187, ammettendo anche che ai voti del centrodestra di opposizione si siano sommati quelli di tutti i deputati non di sinistra presenti alla votazione (Ncd, Cd, Sc) "Il voto di oggi - ha esultato Forza Italia con la deputata Jole Santelli- sulla responsabilità civile magistrati è importantissimo. L'assemblea, a scrutinio segreto, espressione di libertà e protetto dalla Costituzione, ha ribaltato totalmente la volontà della maggioranza e del governo. Adesso prendano atto che la genuflessione e l'ipocrisia verso la corporazione dei magistrati non è nelle corde del Parlamento e dei cittadini italiani. Questa proposta è stata rivendicata da Fi, M5s e dalla Lega che l'ha presentata". Già nella scorsa legislatura il leghista Pini era riuscito a far approvare dalla Camera in aula la responsabilità civile dei magistrati con emendamento alla legge comunitaria, poi cancellato dal Senato dopo la levata di scudi della magistratura.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari