domenica 22 gennaio | 01:41
pubblicato il 15/feb/2014 18:32

Governo: assemblea Sel, mai in coalizione Pd-centrodestra

Governo: assemblea Sel, mai in coalizione Pd-centrodestra

(ASCA) - Roma, 15 feb 2014 - ''Sel sara' decisamente all'opposizione di un governo che si regge sulla alleanza tra il Pd e forze di centro e di destra, nella convinzione che stia forse cambiando lo stile, ma non la sostanza''. E' quanto si legge nel documento conclusivo dell'Assemblea nazionale di Sel svoltasi oggi a Roma. ''Eletto segretario Matteo Renzi - prosegue il documento -, il primo atto e' stato quello di concordare con Berlusconi il testo di una pessima legge elettorale. Ora Renzi ha aperto la crisi del governo Letta, e si e' candidato a presiedere un nuovo governo. La crisi e' schiettamente extraparlamentare, decisa in una riunione di partito. Procedura che Sel non condivide e non apprezza''. Quindi si continua a leggere: ''Nulla si sa per ora del 'radicale' cambiamento programmatico, pur genericamente annunciato. Come si conviene ad una opposizione che ha a cuore il Paese, nel caso di provvedimenti condivisi, Sel e' pronta a sostenerli in Parlamento. Renzi vuole cancellare l'acquisto degli F35 (macchine sulla cui operativita' tra l'altro crescono i dubbi)? Vuole risolvere il problema dell'esercito di esodati ancora senza stipendio e senza pensione? Vuole violare il vincolo del 3% per un investimento straordinario su scuola, universita', ricerca e innovazione? Vuole introdurre una patrimoniale seria per finanziare un reddito di cittadinanza? Vuole agire per riattivare il credito bancario alle imprese? Vuole riconoscere con forza di legge diritti civili uguali per tutti? Vuole introdurre lo ius soli? Vuole portare in Europa, con il semestre di presidenza italiana, una compiuta riforma dei Trattati? Trovera' Sel. Il nostro orizzonte resta quello della costruzione di una piu' forte sinistra e di un centrosinistra capace di restituire all'Italia un futuro desiderabile, e di cambiare l'Europa''.

Il documento e' stato votato all'unanimita', tranne nella parte finale inerente le prossime europee, votata invece a larga maggioranza: ''L'Assemblea nazionale di Sinistra ecologia e liberta', informata dell'esito degli incontri avuti, su mandato congressuale, con Alexis Tsipras e i promotori della lista per le elezioni europee a lui collegata, valuta che esistano le condizioni per proseguire nel lavoro iniziato, e da' mandato al coordinamento nazionale di portarlo ad un esito positivo''. com-sgr/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4