domenica 26 febbraio | 06:34
pubblicato il 04/mag/2013 17:43

Governo: Arcigay, Biancofiore? Ancora troppi gli impresentabili

(ASCA) - Roma, 4 mag - ''Siamo soddisfatti per la revoca dell'immeritata delega a sottosegretario per le Pari Opportunita' a Michaela Biancofiore ma il governo, ha ancora'' al suo interno ''troppi impresentabili, dovrebbe tenerne conto. Biancofiore e' il secondo politico italiano, dopo Rocco Buttiglione al quale nel 2004 era stata respinta la candidatura a Commissario europeo per infelici dichiarazioni sugli omosessuali, che viene giudicato non idoneo a ricoprire un incarico pubblico perche' con i propri atti e le dichiarazioni ha dato prova di discriminare attivamente una parte della popolazione''. E' quanto comunicato, in una nota, dal presidente dell'Arcigay, Flavio Romani. Per il rappresentate della comunita' gay, ''e' necessario che i partiti, di qualunque colore, vigilino con attenzione affinche' chi si candida a ricoprire un incarico di pubblico amministratore sia garante di tutta la popolazione e di tutte le minoranze senza distinzione. Chi attivamente e' omofobo, razzista, machista, chi odia gay, lesbiche, trans, stranieri e cosi' via non deve e non puo' avere cittadinanza nelle istituzioni''.

''Resta vacante la carica di sottosegretario alle Pari Opportunita', un ministero chiave per accrescere il benessere e la coesione sociale in un momento di particolare difficolta' come quello che viviamo. La scelta - ha sottolineato Romani - dovrebbe cadere su persone che conoscono la complessita' e la delicatezza delle questioni di cui si dovrebbero occupare, in particolare per cio' che riguarda le persone LGBT. Nella societa' civile o, per esempio, all'UNAR, Ufficio antidiscriminazioni, esistono professionalita' che potrebbero continuare con successo il lavoro gia' iniziato con il precedente ministro''.

Romani, in conclusione, ha chiesto per questo ruolo ''una persona che si impegnasse a promuovere la cultura del rispetto e dell'accoglienza per tutte e tutti, continuando la proficua sinergia con il terzo settore. Il Governo, che purtroppo ha ancora nelle sue file e nelle retrovie, troppi impresentabili, dovrebbe tenerne conto''.

com-brm/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech