martedì 24 gennaio | 20:35
pubblicato il 21/feb/2014 19:39

Governo: Alfano resta al Viminale ma non e' piu' vicepremier (SCHEDA)

Governo: Alfano resta al Viminale ma non e' piu' vicepremier (SCHEDA)

(ASCA) - Roma, 21 feb 2014 - Angelino Alfano mantiene la guida del Viminale, anche se, nel passaggio dal governo Letta a quello Renzi, lascia la carica di vicepremier. Classe 1970, Alfano, nato ad Agrigento, laureato in giurisprudenza presso l'Universita' Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha iniziato la sua esperienza politica con la Democrazia Cristiana, per la quale e' stato, tra l'altro, segretario provinciale del Movimento giovanile DC di Agrigento. Nel 1994, a seguito della trasformazione della DC nel PPI, decide di aderire al neonato partito Forza Italia.

Nel 1996 si candida con Forza Italia ed e' eletto nel collegio di Agrigento deputato all'Assemblea Regionale Siciliana nella XII legislatura. Dal 2000 e' capogruppo di FI all'Ars. Viene successivamente eletto alla Camera nel 2001, nelle elezioni vinte dalla coalizione di centrodestra, e assume l'incarico di vicepresidente del Comitato per la Legislazione.

Dal 2005 e' coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia e nelle elezioni politiche del 2006, che vedono la vittoria dell'Unione di Romano Prodi, Alfano, eletto nuovamente alla Camera, diviene componente della commissione Bilancio di Montecitorio. Ancora deputato nel 2008, e' considerato da Silvio Berlusconi uno dei giovani emergenti del partito e dall'8 maggio dello stesso anno e' Ministro della Giustizia. Con i suoi 37 anni e' il piu' giovane Ministro della Giustizia della storia repubblicana. Il suo primo provvedimento e' stato il cosiddetto 'lodo Alfano', legge approvata il 22 luglio del 2008 che prevede la sospensione dei processi a carico delle quattro piu' alte cariche dello Stato per l'intera durata del loro mandato. La legge e' poi stata dichiarata illegittima dalla Corte costituzionale nell'ottobre 2009. Il 27 luglio 2011 Alfano si dimette dalla carica di Guardasigilli per ricoprire quella di segretario del Pdl. Alle ultime elezioni e' stato eletto (per la quarta volta) deputato.

Dopo la nascita della formazione politica del Nuovo Centrodestra, nato da una costola del Pdl, Alfano ne prende la guida pur non lasciando i suoi incarichi al Viminale e alla vicepresidenza del Consiglio nel governo guidato da Enrico Letta. Nel corso del suo incarico di ministro e' stato investito dalle polemiche legate al cosiddetto Caso Shalabayeva.

gc/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
M5s
Grillo imbavaglia i suoi: parlate se autorizzati o andate via
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4