lunedì 05 dicembre | 02:18
pubblicato il 17/set/2013 12:00

Governo/ Alfano: Dopo messaggio Berlusconi splenderà il sole

"Non annuncerà crisi? Non so, si pronunzierà lui"

Governo/ Alfano: Dopo messaggio Berlusconi splenderà il sole

Roma, 17 set. (askanews) - Il barometro del governo indica "tra variabile e pioggia", ma "dopo il messaggio di Berlusconi splenderà il sole nello splendido cielo di Forza Italia". Lo ha detto il segretario del Pdl e vice premier, Angelino Alfano, ospite di 'Porta a Porta'. Ma alla domanda di Bruno Vespa se dunque Berlusconi non annuncerà la crisi, Alfano risponde: "Sul fatto della crisi di governo si pronunzierà lui, non ho ragione alcuna per dire quello che dirà lui". Quello che Alfano invece può dire è che "l'obiettivo della decisione di Berlusconi sarà quello di annunciare che rinasce un grande movimento politico che ha segnato la storia politica. Sarà un messaggio orientato al futuro, ribadendo i nostri programmi e le nostre idee, e sarà uno straordinario appello a tutti coloro che finora non si sono impegnati in politica che da qui potrebbero trovare gli stimoli per farlo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari