venerdì 02 dicembre | 23:54
pubblicato il 10/mar/2011 10:45

Giustizia/Iva Zanicchi annuncia:3 Aprile Pdl in piazza contro Pm

Grande Woodstock a piazza Duomo, sperando anche in vip e Lega

Giustizia/Iva Zanicchi annuncia:3 Aprile Pdl in piazza contro Pm

Roma, 10 mar. (askanews) - Iva Zanicchi propone una grande 'Woodstock' del Pdl "contro la magistratura che perseguita Silvio Berlusconi" domenica 3 Aprile a piazza Duomo, con la speranza che aderisca anche la Lega. La cantante-europarlamentare berlusconiana si candida alla regia dell'evento, con un intervista a Libero che era stata chiesta per celebrare i suoi 50 anni di carriera ma che invece ha cambiato registro. Zanicchi assicura di non averne ancora parlato con Berlusconi mentre oggi stesso si metterà in contatto con i coordinatori nazionali del partito Verdini, La Russa, Bondi per passare dalle parole ai fatti. "Noi - dice la Zanicchi del popolo berlusconiano che intende chiamare in piazza e dei vip di centrodestra, non solo della politica, che vorrebbe schierare sul palco - non siamo gente da piazza: di solito lavoriamo. Per questo ci si deve trovare il 3 Aprile che è una domenica. Riempiremo la piazza contro la persecuzione dei giudici. Intendiamoci: io - ha sottolineato Zanicchi- sono per fare i processi. Ma questi verso Silvio Berlusconi sono velocissimi e palesemente persecutori. E a Silvio, di quelli che ne rappresentano la passione viscerale, non lo difende nessuno. L'altro giorno sono passata da lui per vedere come stava: era malconcio. Gli ho detto che mi dispiaceva non essermi alzata all'Infedele dopo la sua richiesta, ma non potevo fare altrimenti: il mio carattere è quello di restare in campo e difenderlo". Ed allora, "avendolo visto così e solo" ecco la decisione di spendersi in prima persona per 'chiamare' la piazza con Silvio e contro la magistratura che gli sta addosso. "Mi metterò in moto - ha detto ancora Zanicchi- con tutti: i vertici del partito e il mondo dello spettacolo. Anche quelli di sinistra che non hanno avuto finora il coraggio di fare il loro outing berlusconiano. Anche quelli che mi hanno attaccatto per aver paraganato Sanremo alle Feste dell'Unità. Erano eventi bellissimi perchè si era tutti uniti". Insomma, "da anti comunista, mi sono chiesta: perchè la sinistra decide e convoca subito oceani di piazza mentre noi stiamo ancora lì a menarcela...?"

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari