martedì 21 febbraio | 09:42
pubblicato il 05/lug/2012 16:05

Giustizia/ Taglio Tribunali forse oggi in Cdm,Severino riflette

Critiche al Governo da Pdl e Lega in commissione Camera

Giustizia/ Taglio Tribunali forse oggi in Cdm,Severino riflette

Roma, 5 lug. (askanews) - "Lei ne ha avuto conferma?": è questa la stizzita risposta che il ministro della Giustizia Paola Severino ha dato ai cronisti che le hanno chiesto se porterà oggi in Consiglio dei ministri il decreto legislativo di attuazione della delega sul riordino della geografia giudiziaria. In realtà, fin dalla scorsa settimana l'orientamento del Governo è quello di mettere insieme questo provvedimento con la spending review che oggi dovrebbe essere al centro della seduta del Cdm. Ma in commissione Giustizia alla Camera oggi la guardasigilli si è limitata a parlare di criteri per il taglio e l'accorpamento degli uffici giudiziari, riservandosi l'ultimo approfondimento, l'ultima "riflessione" anche in base alle riserve e alle preoccupazioni raccolte tra Senato e Camera negli ultimi due giorni. La performance del ministro è stata "evasiva, imbarazzante", a giudizio del capogruppo della Lega in commissione, Nicola Molteni. Ma anche Enrico Costa del Pdl, quindi esponente di maggioranza, ha commentato freddamente l'intervento della Severino: "Sui criteri non ci ha convinto". Quanto alla intangibilità, ribadita ieri dal ministro, del criterio contenuto nella legge delega di tre Tribunali per ogni Diustretto di Corte d'Appello, "il Parlamento non ha chiesto di aggirare la legge ma di modificarla, anche per decreto. Se il Governo non lo farà, sarà una scelta politica, non tecnica". Per Costa, inoltre, "sui Tribunali c'è il rischio di sprechi invece che di risparmi, perché gli acorpamenti avranno dei costi". Il Partito democratico ha chiesto con Donatella Ferranti che il Governo presenti un documento economico che dimostri l'effettività dei risparmi futuri: "Il ministro - ha spiegato ai cronisti la deputata Donatella Ferranti - ci ha detto che il taglio se non porterà a risparmi immediati servirà a dare efficienza in futuro. E comunque ha ribadito che rispetterà i criteri della delega". Le tensioni maggiori comunque investono proprio il Pdl: ne rappresenta una spia la dichiarazione del deputato azzurro Luigi Vitali: "La Guardasigilli - ha commentato - si è trincerata in un linguaggio politichese che non lascia sperare in nulla di buono".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia