martedì 17 gennaio | 18:52
pubblicato il 05/lug/2012 16:05

Giustizia/ Taglio Tribunali forse oggi in Cdm,Severino riflette

Critiche al Governo da Pdl e Lega in commissione Camera

Giustizia/ Taglio Tribunali forse oggi in Cdm,Severino riflette

Roma, 5 lug. (askanews) - "Lei ne ha avuto conferma?": è questa la stizzita risposta che il ministro della Giustizia Paola Severino ha dato ai cronisti che le hanno chiesto se porterà oggi in Consiglio dei ministri il decreto legislativo di attuazione della delega sul riordino della geografia giudiziaria. In realtà, fin dalla scorsa settimana l'orientamento del Governo è quello di mettere insieme questo provvedimento con la spending review che oggi dovrebbe essere al centro della seduta del Cdm. Ma in commissione Giustizia alla Camera oggi la guardasigilli si è limitata a parlare di criteri per il taglio e l'accorpamento degli uffici giudiziari, riservandosi l'ultimo approfondimento, l'ultima "riflessione" anche in base alle riserve e alle preoccupazioni raccolte tra Senato e Camera negli ultimi due giorni. La performance del ministro è stata "evasiva, imbarazzante", a giudizio del capogruppo della Lega in commissione, Nicola Molteni. Ma anche Enrico Costa del Pdl, quindi esponente di maggioranza, ha commentato freddamente l'intervento della Severino: "Sui criteri non ci ha convinto". Quanto alla intangibilità, ribadita ieri dal ministro, del criterio contenuto nella legge delega di tre Tribunali per ogni Diustretto di Corte d'Appello, "il Parlamento non ha chiesto di aggirare la legge ma di modificarla, anche per decreto. Se il Governo non lo farà, sarà una scelta politica, non tecnica". Per Costa, inoltre, "sui Tribunali c'è il rischio di sprechi invece che di risparmi, perché gli acorpamenti avranno dei costi". Il Partito democratico ha chiesto con Donatella Ferranti che il Governo presenti un documento economico che dimostri l'effettività dei risparmi futuri: "Il ministro - ha spiegato ai cronisti la deputata Donatella Ferranti - ci ha detto che il taglio se non porterà a risparmi immediati servirà a dare efficienza in futuro. E comunque ha ribadito che rispetterà i criteri della delega". Le tensioni maggiori comunque investono proprio il Pdl: ne rappresenta una spia la dichiarazione del deputato azzurro Luigi Vitali: "La Guardasigilli - ha commentato - si è trincerata in un linguaggio politichese che non lascia sperare in nulla di buono".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa