sabato 03 dicembre | 19:09
pubblicato il 14/ott/2013 10:36

Giustizia: Quagliariello, legge deve essere applicata a tutti

Giustizia: Quagliariello, legge deve essere applicata a tutti

(ASCA) - Roma, 14 ott - ''Nessuno puo' ritenere che una legge possa non essere applicata soltanto ad un cittadino. Rimango convinto che una legge debba essere applicata a tutti i cittadini''. Commenta cosi' il ministro per le Riforme Costituzionali, Gaetano Quagliariello, l'affermazione della collega alla Giustizia, Anna Maria Cancellieri, secondo la quale un eventuale provvedimento per amnistia o indulto non riguarderebbe Silvio Berlusconi. Durante un'intervista alla trasmissione Mix24 su Radio 24, Gaetano Quagliariello, aggiunge:''Napolitano ha detto che amnistia e indulto e' una parte della piu' generale riforma della giustizia che va subito messo all'ordine del giorno del governo, stiamo lavorando per arrivare ad conferenza congiunta in cui riforma dello stato e riforma della giustizia sono due aspetti della stessa medaglia. su riforma stato e giustizia. Riforma entro maggio, questo sono i tempi europei''. com-sgr/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Riforme
Referendum, Grillo: Paese spaccato, vincere o perdere è uguale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari