domenica 04 dicembre | 10:03
pubblicato il 05/ago/2014 10:02

Giustizia: Orlando, responsabilita' toghe non sara' meccanismo punitivo

(ASCA) - Roma, 5 ago 2014 - La responsabilita' civile dei magistrati ''innanzitutto non dovra' essere un meccanismo punitivo. E non sara' una riforma ne' pro, ne' contro''. Lo assicura in un'intervista al quotidiano 'La Stampa' il ministro della Giustizia, Andrea orlando, aggiungendo di ritenere ''sbagliata la rivalsa diretta del cittadino contro il magistrato''.

''Dico cosi' - prosegue - perche' penso che quel meccanismo porterebbe a un pericoloso conformismo giudiziario, in grado persino di minare l'efficacia e la credibilita' dei diversi gradi di giudizio''. ''A monte abbiamo deciso che la riforma della giustizia si fara' con leggi ordinarie e non costituzionali - spiega inoltre Orlando parlando dell'aspetto politico dell'approvazione delle future norme - . Quindi le procedure parlamentari e le maggioranze necessarie sono diverse. E anche il metodo di lavoro''.

sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari