lunedì 16 gennaio | 20:42
pubblicato il 22/lug/2014 14:04

Giustizia: Napolitano, forse ora condizioni condivisione per riforma

+++Dopo il riconoscimento di Silvio Berlusconi, il giorno della sua assoluzione, per ''l'equilibrio e il rigore ammirevoli'' della ''grande maggioranza dei magistrati italiani''+++.

(ASCA) - Roma, 22 lug 2014 - Riforma della giustizia piu' vicina, dopo l'assoluzione di Silvio Berlusconi e l'atteggiamento assunto dall'ex premier verso la magistratura. Lo lascia intendere il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel suo intervento al Quirinale alla cerimonia di consegna del Ventaglio. ''Per condurre a conclusione la gia' annunciata riforma della giustizia - dice il Capo dello Stato - si delineano forse le condizioni per una condivisione finora mancata: partendosi finalmente dal riconoscimento che e' stato espresso nei giorni scorsi da interlocutori significativi (Silvio Berlusconi - ndr) per ''l'equilibrio e il rigore ammirevoli'' che caratterizzano il silenzioso lavoro della grande maggioranza dei magistrati italiani''.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello