lunedì 16 gennaio | 12:43
pubblicato il 10/ago/2013 16:32

Giustizia: Leva (Pd), piano riforma ma no a condizionamenti Berlusconi

(ASCA) - Roma, 10 ago - Il Pd ha un progetto per riformare la giustizia ma non e' ''l'appendice ai problemi personali del Cavaliere, ne' puo' essere una sorta di maschera dietro la quale nascondere la richiesta della sua impunita'. Ne', tantomeno, l'oggetto di un patto segreto di scambio per tenere in piedi questo governo''. Lo afferma il deputato del Pd Danilo Leva, presidente del Forum Giustizia del Pd, in un'intervista alla Repubblica.

Invece, spiega, ''pensiamo all'abolizione dell'ergastolo.

E all'introduzione di nuovi reati come falso in bilancio, tortura e autoriciclaggio''. Per Leva ''la riforma deve partire dal rispetto della Costituzione senza modificare il titolo Quarto. Su questo terremo duro. Pero' siamo disponibili ad aperture''.

red-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche