martedì 21 febbraio | 13:32
pubblicato il 21/giu/2013 11:23

Giustizia: Grasso, non sia girone dantesco, crisi chance per rilancio

Giustizia: Grasso, non sia girone dantesco, crisi chance per rilancio

(ASCA) - Roma, 21 giu - ''L'eccessiva e irragionevole durata dei procedimenti giurisdizionali costituisce un vero e proprio diniego di giustizia, che genera sfiducia nel sistema giudiziario, indebolisce la credibilita' dello Stato e mina i rapporti tra i cittadini e le istituzioni'' e' per questo che ''dobbiamo affrontare con urgenza questa situazione, perche' la lunghezza dei tempi di risoluzione delle controversie non serva da scudo per comportamenti opportunistici e disonesti.

Bisogna insomma approvare al piu' presto ogni misura utile a migliorare l'efficienza della giustizia civile e ad assicurare una ragionevole durata dei procedimenti''. Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso in occasione della presentazione del Rapporto Ocse sull'efficienza dei sistemi giudiziari.

''Non e' accettabile che i processi siano percepiti come un girone dantesco - prosegue la seconda carica dello Stato - e che sia ''fammi causa'' la minaccia piu' frequente e piu' efficace per opporsi alle rivendicazioni dei diritti.

L'ipertrofia del contenzioso deriva dunque anche da un tasso di litigiosita' estremamente spiccato, che ingolfa la macchina della giustizia con il proliferare di cause di minimo valore, quali quelle in materia condominiale''. Invece, ''la giustizia e' un servizio essenziale che lo Stato deve assicurare ai cittadini e alle imprese'' e le riforme necessarie a sostenere la crescita, l'occupazione e la competitivita' ''non possono prescindere dall'adozione di misure che incrementino l'efficienza del sistema giurisdizionale. Per questi motivi - ricorda ancora il presdietne del Senato - anche l'Unione europea sta adottando misure per promuovere l'efficacia dei sistemi giudiziari nazionali'' e non a caso il miglioramento della qualita', dell'indipendenza e dell'efficienza della giustizia nei 27 Stati membri e' stato inserito nell'ambito del semestre europeo per il coordinamento delle politiche economiche. La fotografia della situazione in Italia mostra una situazione assolutamente critica. Ormai da molti anni l'Italia, rimarca Grasso, ''detiene il triste primato della durata dei procedimenti civili: i tempi del primo grado di giudizio e quelli per la definizione delle controversie nei tre gradi sono quasi il doppio rispetto alla media dei Paesi OCSE. La giustizia e' poi ulteriormente rallentata dal contenzioso civile arretrato, con circa quattro milioni di pendenze nei vari gradi di giudizio''. Senza contare il fatto che ''con un numero di magistrati inferiore alla media europea, l'Italia si trova a dover gestire un livello di nuove controversie civili pari al doppio della media degli altri Stati membri dell'Unione''. In questo contesto la crisi, ''catalizzatore di profonde trasformazioni'' puo' rappresentare una chance, sottolinea Grasso: ''L'urgenza di intervenire con misure incisive di stimolo alla crescita puo' e deve essere il motore di riforme indispensabili per il nostro Paese e da troppo tempo rinviate. Sono certo che il Rapporto Ocse potra' offrire molti utili spunti in questa direzione''. ''Come presidente del Senato non spetta a me intervenire sul merito dei provvedimenti necessari a risolvere questa vera e propria emergenza'' continua Grasso che indica comunque nella ''costituzione dell'ufficio del giudice e il rafforzamento delle strutture amministrative'' iniziative che possono fattivamente contribuire alla deflazione del contenzioso e conclude con l'impegno ''a utilizzare tutti gli strumenti a mia disposizione per assicurare un dibattito parlamentare costruttivo e una rapida approvazione delle misure che saranno proposte''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia