domenica 04 dicembre | 03:04
pubblicato il 06/mar/2014 18:29

Giustizia: Ferranti-Verini, presentato pacchetto anticorruzione

(ASCA) - Roma, 6 mar 2014 - Donatella Ferranti e Walter Verini, rispettivamente presidente e capogruppo del Pd in commissione Giustizia, hanno presentato oggi alla Camera un 'pacchetto' di norme per rilanciare la lotta alla corruzione e all'illegalita': tre proposte di legge sul falso in bilancio, sull'autoriciclaggio e sulla normativa anticorruzione. Lo rende noto un comunicato. Alle tre pdl si affianca anche la riforma della prescrizione: ''Siamo in una fase di svolta per il Paese, o si procede con passo veloce verso riforme profonde e strutturali - affermano i due democrat - oppure rischiamo di soccombere. Ieri dalla Commissione europea e' giunto un monito ultimativo per cio' che riguarda la nostra economia, con un richiamo stringente sul livello ancora troppo alto di corruzione ed evasione fiscale che soffoca la ripresa e la modernizzazione. Ecco, non c'e' altro tempo, il contrasto deve essere incisivo e determinato ed e' improcrastinabile''.

Al riguardo, i due esponenti del Pd rimettono in campo ''diverse proposte che aggiornano temi gia' portati avanti sin da inizio legislatura e che sono peraltro in sintonia e rafforzano gli obiettivi prefissati dal premier e dal ministro Orlando nell'aggressione all'economia criminale che colpisce imprese e societa'''. Nel comunicato si spiega inoltre che in primo luogo, l'introduzione del delitto di autoriciclaggio, del reimpiego cioe' e reimmissione sul mercato di risorse provenienti da reato da parte di chi lo abbia commesso, condotta che altera gravemente la concorrenza tra imprese e il corretto funzionamento del ciclo economico. Ferranti e Verini, poi, riformulano integralmente la disciplina del falso in bilancio intervenendo sugli articoli del codice civile che riguardano le false comunicazioni sociali e le false comunicazioni sociali in danno delle societa', dei soci e dei creditori. In sostanza, le fattispecie attualmente sanzionate come semplici contravvenzioni torneranno ad essere delitti perseguibili d'ufficio e puniti con la reclusione.

La terza pdl, infine, rende piu' stringenti le condotte della corruzione tra privati e inasprisce le pene per corruzione propria e per induzione, traffico di influenze illecite e abuso d'ufficio. A completare il quadro, le nuove norme sulla prescrizione, che si interrompe quando si esercita l'azione penale. Dopodiche' decorre un termine diverso, riferito alla fase del processo di primo grado e con tempi certi. E' prevista una riduzione di pena (o un risarcimento in caso di assoluzione) se il processo sforera' poi i due anni in appello o un anno in cassazione.

''Riteniamo che gli interventi normativi messi a punto - concludono Ferranti e Verini - possano fornire adeguati strumenti per debellare quello che e' un vero e proprio cancro della nostra economia e del tessuto sociale.

L'auspicio e' che si possa al piu' presto aprire in Parlamento anche su questi temi un confronto leale e costruttivo tra tutte le forze politiche, il Pd e' pronto a dare il suo concreto contributo''.

com-sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari