domenica 26 febbraio | 20:28
pubblicato il 04/apr/2011 11:00

Giustizia/ Di Pietro: Pdl vuole piazza? Prenderà monetine

Ma non ci sono condizioni per voto, unica spallata dai referendum

Giustizia/ Di Pietro: Pdl vuole piazza? Prenderà monetine

Roma, 4 apr. (askanews) - Se il Pdl andrà in piazza a sostenere la riforma della giustizia finirà bersagliato dai lanci di monetine. Lo ha detto il leader Idv, Antonio Di Pietro, all'Unità. "Il ministro Alfano vuole andare in piazza? Lo sfido, ci vada pure. Se escono dalla piazza mediatica, che controllano, e vanno in quella vera, il popolo li prende a monetine", ha sottolineato Di Pietro per il quale se la riforma della giustizia riuscisse a proseguire "visto che non hanno una maggioranza qualificata", dei due terzi, necessaria per le riforme costituzionali "si arriverà al referendum costituzionale e lì ci divertiamo. Saranno gli elettori a dire chi ha ragione". Per la spallata al Governo la strada non è il voto anticipato, "sarei felicissimo ma non vedo le condizioni" perché "questo Parlamento non sfiducerà mai" Berlusconi. Allora "l'unica possibilità per le opposizioni è puntare sui referendum" di giugno.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech