venerdì 02 dicembre | 20:57
pubblicato il 10/mar/2011 12:20

Giustizia/ Così la riforma Alfano del Governo Berlusconi

Da separazione carriere a doppio Csm,con molte modifiche a Carta

Giustizia/ Così la riforma Alfano del Governo Berlusconi

Roma, 10 mar. (askanews) - Con il Cdm straordinario di oggi, il governo ha dato il via a un cambiamento radicale dell'ordinamento giudiziario, con profonde modifiche anche alla Costituzione. Quale sarà l'iter parlamentare della riforma non è ancora dato saperlo, ma quel che è certo è che da oggi l'esecutivo è impegnato in quella che potrebbe diventare l'ultima frontiera dello scontro toghe-politica. Ecco i punti salienti della riforma Alfano. SEPARAZIONE DELLE CARRIERE - Scuole di formazione, concorsi e iter carrieristici completamente separati tra magistratura giudicante e requirente, con il dichiarato intento di stabilire finalmente la completa parità tra accusa e difesa. Questo è uno dei punti più controversi della riforma, perchè le toghe esprimono il timore che i pubblici ministeri finiscano direttamente sotto il controllo dell'esecutivo e vengano estromessi dall'ordine giudiziario. DOPPIO CSM - Con la separazione della carriere, dovrebbe venire introdotto un secondo Csm, in maniera che i due rami della magistratura abbiano organi di autogoverno separati. Entrambi saranno presieduti dal Capo dello Stato e saranno composti per una metà da togati eletti dai magistrati e per l'altra metà da laici nominati dal Parlamento. Nel Csm dei giudici entrerà di diritto il primo presidente della Cassazione, mentre in quello dei pm il Procuratore generale della Cassazione. L'ingresso dei membri di diritto (entrambi magistrati) rende quindi la componente togata dei due Csm comunque maggioranza assoluta. OBBLIGO AZIONE PENALE - Resta l'obbligo per i magistrati di promuovere l'azione penale, ma secondo "criteri indicati dalla legge". Sarà quindi il Parlamento, con legge ordinaria, a stabilire la gerarchia dei reati da perseguire. RAPPORTO PM-POLIZIA GIUDIZIARIA - Cambia radicalmente il rapporto tra il pubblico ministero e la polizia giudiziaria. Se oggi gli investigatori sono infatti alle dirette dipendenze dei magistrati, con la riforma Alfano sarà il Parlamento, con legge ordinaria, a stabilire quali dovranno essere i rapporti tra magistrati e polizia giudiziaria. Verrà inoltre riassegnato a Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza il potere di indirizzare le indagini, oggi affidato al magistrato. TRASFERIMENTI DEI MAGISTRATI - Con la riforma viene assegnato a entrambi i Csm il potere, qualora le circostanze o le necessità di copertura dei posti vacanti lo richiedano, di procedere al trasferimento d'ufficio dei magistrati. INAPPELLABILITA' DELLE SENTENZE - La riforma varata dal Cdm prevede il ritorno all'inappellabilità delle sentenze di assoluzione in primo grado. RESPONSABILITA' CIVILE MAGISTRATI - Le toghe verranno parificate agli altri dipendenti pubblici e saranno responsabili civilmente degli atti compiuti in violazione dei diritti. Inoltre, i magistrati saranno chiamati a rispondere di tasca propria di macroscopici errori giudiziari o di evidenti disservizi a loro imputabili. INTERCETTAZIONI - Pur non facendo parte del pacchetto di interventi sulla Costituzione, la riforma prevede anche una modifica della normativa sulle intercettazioni: massimo 75 giorni di tempo per gli ascolti e via libera alle orecchie elettroniche solo nel caso in cui siano presenti "gravi indizi di reato".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Renzi: risultato aperto, in 48 ore ci giochiamo i prossimi 20 anni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari