domenica 19 febbraio | 18:23
pubblicato il 16/lug/2014 21:04

Giustizia: Cnf, abuso diritto esame avvocato in Ue

(ASCA) - Roma, 16 lug 2014 - Secondo il Consiglio nazionale forense (Cnf) ''rappresenta un abuso del diritto comunitario la pratica di acquisire la laurea in giurisprudenza in Italia, trasferirsi in Spagna per ottenere il titolo di abogado e poi tornare in Italia e chiedere la iscrizione 'automatica' all'elenco speciale degli avvocati stabiliti''.

Lo ha detto il presidente Cnf, Guido Alpa, inaugurando oggi a Roma l'anno giudiziario degli avvocati.

''Secondo un censimento del Cnf, il 92% degli avvocati iscritti nell'elenco degli avvocati 'stabiliti' sono italiani. Di questi, l'82% ha conseguito il titolo in Spagna; il 4% in Romania.In numeri assoluti, su un totale di avvocati stabiliti pari a 3759, 3452 sono risultati essere di nazionalita' italiana'', ha riferito Alpa.

stt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia