domenica 22 gennaio | 13:58
pubblicato il 28/ago/2014 11:54

Giustizia, Cicchitto: nodi da scogliere o rischio controriforma

Affrontare questione intercettazioni e custodia cautelare (ASCA) - Roma, 28 ago 2014 - "Sulla riforma della giustizia civile c'e' una piena intesa, invece non si puo' parlare di riforma della giustizia penale se non si affrontano positivamente questioni come le intercettazioni e la custodia cautelare". Lo afferma in una nota Fabrizio Cicchitto di Ncd.

"Sulla questione della prescrizione - aggiunge - bisogna tenere in conto cio' che dice il presidente delle Camere penali a proposito della fase iniziale delle indagini che pesano sui tempi della prescrizione. Inoltre non e' assolutamente accettabile che venga fortemente ridotto il ricorso al terzo grado di giudizio: se non si affrontano e non si sciolgono positivamente questi nodi, non saremmo di fronte ad una riforma ma ad una controriforma".

Pol/Bac

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4