lunedì 20 febbraio | 07:37
pubblicato il 20/mag/2013 20:08

Giustizia: Cancellieri, tempi processi emergenza e priorita' politica

Giustizia: Cancellieri, tempi processi emergenza e priorita' politica

+++Sono 4 milioni i processi civili pendenti+++.

.

(ASCA) - Roma, 20 mag - L'''annosa e grave questione dei tempi dei processi'' e' una ''emergenza e una priorita' della politica'' che richiede ''un corale impegno di tutti i soggetti che operano nel processo''. Lo ha sottolineato il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri nel corso della sua audizione davanti alla commissione Giustizia di Palazzo Madama sulle linee programmatiche del dicastero.

Il ministro, osservando che ''senza dubbio occorre un intervento straordinario anche sul piano delle risorse, e su questo versante profondero' ogni sforzo possibile, compatibilmente con l'attuale e difficile situazione congiunturale'', aggiunge che ''ciascun Tribunale deve dotarsi del programma di smaltimento dell'arretrato, da coordinarsi con la riorganizzazione degli uffici giudiziari''. Per affrontare in particolare l'arretrato in Appello, continua Cancellieri ''riterrei preferibile non procedere alla creazione di vere e proprie sezioni stralcio alle quali attribuire la competenza esclusiva in ordine all'arretrato. Sarebbe auspicabile piuttosto prevedere una rimodulazione organizzativa delle sezioni oggi esistenti, avvalendosi delle categorie professionali maggiormente qualificate''. Un'ulteriore linea d'azione, ha quindi aggiunto, ''attiene alla revisione della normativa sulla mediazione obbligatoria. Uno strumento che nell'esperienza europea si e' dimostrata di grande efficacia sotto il profilo dell'abbattimento del contenzioso civile, con un positivo effetto anche sul piano della composizione dei conflitti tra le parti, per circa la meta' dei quali e' stato raggiunto l'accordo''.

Il ministro ha infine fornito qualche numero sulla situazione a tutto giugno 2012 sui procedimenti pendenti: quelli civili davanti ai tribunali ammontavano a 3,357 milioni e quelli penali 1,279; in Corte d'Appello erano rispettivamente 439.506 e 239.125. In Cassazione 99.487 procedimenti civili e 28.591 penali. njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia