domenica 04 dicembre | 17:39
pubblicato il 20/mag/2013 20:08

Giustizia: Cancellieri, tempi processi emergenza e priorita' politica

Giustizia: Cancellieri, tempi processi emergenza e priorita' politica

+++Sono 4 milioni i processi civili pendenti+++.

.

(ASCA) - Roma, 20 mag - L'''annosa e grave questione dei tempi dei processi'' e' una ''emergenza e una priorita' della politica'' che richiede ''un corale impegno di tutti i soggetti che operano nel processo''. Lo ha sottolineato il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri nel corso della sua audizione davanti alla commissione Giustizia di Palazzo Madama sulle linee programmatiche del dicastero.

Il ministro, osservando che ''senza dubbio occorre un intervento straordinario anche sul piano delle risorse, e su questo versante profondero' ogni sforzo possibile, compatibilmente con l'attuale e difficile situazione congiunturale'', aggiunge che ''ciascun Tribunale deve dotarsi del programma di smaltimento dell'arretrato, da coordinarsi con la riorganizzazione degli uffici giudiziari''. Per affrontare in particolare l'arretrato in Appello, continua Cancellieri ''riterrei preferibile non procedere alla creazione di vere e proprie sezioni stralcio alle quali attribuire la competenza esclusiva in ordine all'arretrato. Sarebbe auspicabile piuttosto prevedere una rimodulazione organizzativa delle sezioni oggi esistenti, avvalendosi delle categorie professionali maggiormente qualificate''. Un'ulteriore linea d'azione, ha quindi aggiunto, ''attiene alla revisione della normativa sulla mediazione obbligatoria. Uno strumento che nell'esperienza europea si e' dimostrata di grande efficacia sotto il profilo dell'abbattimento del contenzioso civile, con un positivo effetto anche sul piano della composizione dei conflitti tra le parti, per circa la meta' dei quali e' stato raggiunto l'accordo''.

Il ministro ha infine fornito qualche numero sulla situazione a tutto giugno 2012 sui procedimenti pendenti: quelli civili davanti ai tribunali ammontavano a 3,357 milioni e quelli penali 1,279; in Corte d'Appello erano rispettivamente 439.506 e 239.125. In Cassazione 99.487 procedimenti civili e 28.591 penali. njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari