venerdì 24 febbraio | 03:25
pubblicato il 25/ott/2013 12:15

Giustizia: Cancellieri, serve coraggio basta tentennamenti su riforma

Giustizia: Cancellieri, serve coraggio basta tentennamenti su riforma

(ASC A) - Roma, 25 ott - La riforma della giustizia e' ''improcrastinabile'' ed e' giunto il tempo di porre freno a ''tentennamenti e arretramenti'' su questo fronte. Serve invece ''coraggio'' per dare risposte alle aspettative dei cittadini. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Annamaria Cancelieri intervenendo al XXXI congresso dell'Anm.

''Non possiamo piu' permetterci arretramenti ne' tentennamenti sul terreno delle risposte che lo Stato deve ai cittadini. La riforma della giustizia e' senz'altro una delle piu' importanti tra queste - ha detto il Guadasigilli -. Sono convinta che su questo terreno il cittadino aspetti azioni non piu' procrastinabili''.

''Penso alla riforma della geografia giudiziaria ed alle altre misure organizzative che sono state adottate - ha proseguito Cancellieri -. Ma penso anche che sia giunto il momento di procedere a importanti, e direi coraggiose, riforme sistematiche, che eliminino una volta per tutte le storture e le farraginosita' che impediscono alla macchina della giustizia di procedere speditamente''.

''E dunque: processo civile e penale. Vale a dire i meccanismi che consentono di attuare la tutela dei diritti e la garanzia delle liberta', rivedendone l'architettura complessiva, con spirito laico e senza pregiudiziali ideologiche, ma sempre nel rigoroso rispetto dei principi costituzionali. E' su questo versante che intendo appuntare tutte le mie forze'' ha sottolineato il ministro. ''Non possiamo, tuttavia, piu' limitarci a proposte di mera interpolazione della legislazione, che spesso finiscono, come l'esperienza ha dimostrato, per avere effetti controproducenti sull'efficacia del sistema piuttosto che migliorarne la resa - ha rimarcato Cancellieri -. In questa prospettiva sono state insediate due commissioni di studio, che a breve consegneranno i risultati del loro lavoro, alle quali e' stata richiesta un'ampia riflessione sul complessivo sistema processuale al fine di fornire risposte adeguate a superare le criticita' del processo penale e di quello civile''.

''E' mio intendimento, anche sulla scorta di questi approfondimenti, sollecitare l'approvazione di un provvedimento di delega che possa portare in tempi brevi alla attuazione delle riforme necessarie a ricondurre la macchina della giustizia agli standard qualitativi che il Paese e la comunita' internazionale si aspettano.Analogo straordinario sforzo riformatore dovra' investire il settore dell'esecuzione della pena e del sistema carcerario'' ha concluso il Guadasigilli.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech