venerdì 20 gennaio | 13:56
pubblicato il 27/ago/2013 11:12

Giustizia: Caliendo(Pdl), su circoscrizioni Cancellieri rispetti Camere

(ASCA) - Roma, 27 ago - ''Apprendo con stupore che il ministro della Giustizia intende applicare la riforma delle circoscrizioni giudiziarie senza alcuna modifica'', dichiara il senatore del Pdl Giacomo Caliendo spiegando: ''Eppure il Governo aveva accolto, sia al Senato che alla Camera dei Deputati, ordini del giorno votati da una maggioranza piu' ampia di quella del Governo e che sollecitavano alcune correzioni indicate negli incontri convocati dal Ministro Cancellieri. L'adesione all'invito del Ministro ha determinato l'approvazione da parte della Commissione Giustizia del Senato della proroga di un anno solo a ridosso della sospensione dei lavori. Il rapporto tra Parlamento e Governo deve fondarsi sulla reciproca fiducia e non puo' non essere rispettata la disponibilita' al confronto e alla ricerca delle soluzioni piu' idonee''. ''Non abbiamo mai appoggiate richieste di correzioni ispirate da interessi campanilistici - aggiunge Caliendo - Mi resta lo sconcerto e l'amarezza di veder fallire una riforma che ho tenacemente perseguito da circa trenta anni e che, come sara' applicata, produrra' inefficienze, tempi processuali piu' lunghi e maggiori costi. Si sostiene che i costi diminuiscono, ma non si calcolano quelli trasferiti sugli enti locali e quelli che ricadranno direttamente sui cittadini. Sono sufficienti poche correzioni che riguardano otto/nove Tribunali per migliorare l'efficienza complessiva e garantire, cosi', il rispetto del principio della ragionevole durata dei processi''. Il senatore del Pdl conclude quindi : ''Il Ministro ricorda, poi, che potranno essere effettuati correttivi nei prossimi due anni. A prescindere dalla considerazione che rimane solo un anno per tali interventi (dal momento che la data del 13 settembre 2013 e' solo di efficacia di alcune disposizioni entrate in vigore nel 2012 ) che difficilmente potranno rimediare ai guasti che, nel frattempo, si produrranno, tanto piu' che, come concorda il Ministro, problemi di avvio della riforma non consentiranno di valutare appieno le disfunzioni. Percio' confido ancora in un intervento risolutivo del Ministro Cancellieri''.

com/sgr/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoti
Gentiloni a Chigi, pre-Consiglio ministri su emergenze sisma-neve
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Our Place in Space, in mostra l'Universo nelle immagini di Hubble
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale