mercoledì 07 dicembre | 21:53
pubblicato il 08/apr/2011 12:59

Giustizia/ Berlusconi:Ora riforma,maggioranza più esile ma coesa

Fini e Casini hanno sempre difeso privilegi Pm

Giustizia/ Berlusconi:Ora riforma,maggioranza più esile ma coesa

Roma, 8 apr. (askanews) - Fini e Casini in passato hanno impedito la riforma della giustizia, ma ora "abbiamo una maggioranza più esile nel numero, ma assolutamente più coesa". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intervenendo alla premiazione delle giovani eccellenze del progetto 'Campus Mentis' promosso dal ministero della Gioventù. "Non sono riuscito a fare la riforma della giustizia - ha affermato il premier - perché non sono stato capace di avere il 51% dei voti. Mi sono trovato ad avere una maggioranza di coalizione in cui c'erano dei partiti, quelli di Fini e Casini, che ogni volta stavano dalla parte dei privilegi dei giudici. Ora ho una maggioranza esile nei numeri, ma più coesa e dunque in grado di fare le riforme", a cominciare da quella della giustizia e da quella dell'architettura costituzionale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Pisapia: pronto a unire sinistra fuori da Pd, dialogo con Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni