giovedì 23 febbraio | 16:11
pubblicato il 16/gen/2011 12:32

Giustizia/ Anm: Non siamo di parte, stop scontro politica-toghe

Palamara: Altrimenti nella società si crea un corto circuito

Giustizia/ Anm: Non siamo di parte, stop scontro politica-toghe

Roma, 16 gen. (askanews) - "La Magistratura applica la legge senza partigianeria, dal 1992 ad oggi la sua azione viene ancora messa in discussione". Così il presidente dell'Associazione nazionale magistrati, Luca Palamara, intervenendo al Convegno capi del Lazio dell'AGESCI, l'Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani. "E' importante essere tutti testimoni di legalità - ha spiegato - bisogna uscire da una logica dello scontro tra politica e magistratura che non porta da nessuna parte". Secondo il presidente dell'Anm "si rischia di creare nella nostra società un blocco o un corto circuito. In politica c'è una maggioranza e un'opposizione, la magistratura invece ha solo il compito di far rispettare la legge". Poi l'avvertimento: "In Italia l'illegalità esiste, se è vero che la corruzione brucia 60 miliardi di euro all'anno, pari a 3 o 4 finanziarie. ".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
L'Italia del vino chiude 2016 con record vendite in Cina
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech