mercoledì 18 gennaio | 13:47
pubblicato il 08/mar/2013 12:11

Giustizia: Anci, su accorpamento tribunali inaccettabile scaricabarile

(ASCA) - Roma, 8 mar - '''Un nuovo e ulteriore scaricabarile che penalizza ancora una volta i Comuni''. A lanciare l'allarme e' Furio Honsell, Sindaco di Udine, facendo riferimento alle norme sull'accorpamento dei tribunali '''che nella sostanza - spiega - scaricano sui Comuni i problemi gestionali che ne discendono''. '''E' una situazione insostenibile - aggiunge Honsell - anche perche' si chiede ai Comuni di farsi carico di spese non previste (e spesso non di lieve entita') senza che vengano garantite le coperture statali''.

'''La Giustizia - ricorda - non e' una funzione propria dei Comuni. E' una funzione statale. E lo Stato deve essere in grado di assicurarla. In questo modo, invece, lo Stato mantiene la titolarita' della funzione, ma ne scarica i costi sui Comuni. E questo e' immorale; anche in considerazione delle progressive e drammatiche decurtazioni, da parte dello Stato, dei fondi Comunali. Tagli che hanno portato molti Enti ad una situazione prossima al dissesto, e che non consentono di garantire i servizi dei quali i Comuni sono titolari''. '''In una situazione del genere - afferma ancora Honsell - aggravare ulteriormente la situazione dei bilanci comunali e' sbagliato, irrispettoso e sciocco. Non e' diffondendo il contagio ''da dissesto' che si rimette in moto il Paese''. '''Ma c'e' di piu' - sottolinea il Sindaco di Udine - e, se possibile, il paradosso si fa persino imbarazzante. Solo giorni fa - rileva - il Ministero di Grazia e giustizia, in applicazione di un decreto legislativo, ha pubblicato il regolamento attraverso il quale i Comuni possono ''salvare i 667 uffici dei Giudici di pace'. Un salvataggio che dovrebbe essere fatto prendendo in carico anche quei costi. Torno a dire - aggiunge Honsell - che la Giustizia e' una competenza esclusivamente statale. Chiedere ai Comuni di farsi carico dei suoi costi e' cosa inammissibile. Soprattutto - aggiunge - non vorrei che qualcuno, nella eventuale e malaugurata ipotesi di chiusura degli uffici dei giudici di pace, se ne uscisse attribuendone la responsabilita' ai Comuni. Questo sarebbe veramente intollerabile''. '''L'accorpamento di tutte le sedi staccate del Tribunale e della Procura a Udine, tra costi di locazione e spese di funzionamento, comportera' un aumento di spesa di circa il 50% rispetto al costo attuale. Questa doveva essere davvero una riforma a costo zero - conclude Honsell-, ma in questo modo lo e' soltanto per lo Stato''.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Pd
Renzi a Napoli e Scampia: lontano da flash, vicino a difficoltà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa