venerdì 24 febbraio | 01:23
pubblicato il 24/mag/2012 20:16

Giovani/ Monti: Disoccupazione inaccettabile, non rassegnamoci

'Reagiamo a ingiustizia, nell'interesse del Paese'

Giovani/ Monti: Disoccupazione inaccettabile, non rassegnamoci

Roma, 24 mag. (askanews) - Il tasso di disoccupazione giovanile di cui soffre l'Italia è "uno spreco di talenti" che "non è accettabile ma è una realtà cui non possiamo e non dobbiamo abituarci". Lo ha detto il premier Mario Monti, intervenendo ad un convegno del Forum Nazionale dei Giovani, assicurando che il governo sta provando a rispondere: "Nonostante il tasso di disoccupazione giovanile si sia ridotto al 26% è ancora troppo alto e nel sud coinvolge quasi il 40% dei giovani. Dobbiamo porre rimedio a qusta ingiustizia e aumentare tasso di occupazione dei giovani". Ha aggiunto il premier: "Per reagire a questo spreco di talenti il governo sta lavorando con particolare attenzione all'impatto sui giovani, nella convinzione che ciò che fa bene ai giovani fa bene a tutto il Paese". E nel convegno del Forum dei giovani sono state raccolte "informazioni preziose, indicazioni su come orientare le politiche per i giovani nei prossimi mesi e anni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech