martedì 17 gennaio | 19:03
pubblicato il 12/giu/2013 17:28

Giovani: Idem, serve un Piano strategico nazionale

Giovani: Idem, serve un Piano strategico nazionale

(ASCA) Roma, 12 giu - Un ''Piano strategico nazionale delle Politiche giovanili'' per contrastare la frammentazione delle strategie di sostegno alle giovani generazioni.

E la proposta - informa una ntoa - che il ministro per le Pari opportunita', lo Sport e le Politiche giovanili, Josefa Idem, ha avanzato esponendo le sue linee programmatiche durante l'audizione alla commissione Affari sociali della Camera dei Deputati.

''Il Piano - ha spiegato il Ministro - potrebbe essere utilmente inserito nel Documento di Economia e Finanza. Deve diventare uno strumento finalizzato a definire e realizzare interventi organici in materia di politiche giovanili, articolato per specifiche priorita' tematiche centrali individuando, all'interno di ciascuna di esse, specifiche linee di azioni e progetti di rilevante interesse nazionale''.

Uno dei temi attenzionato dal Ministro ''e' la promozione dell'autonomia giovanile, il diritto alla casa, ad una propria famiglia. Interventi quali il fondo per la casa, il fondo per i giovani precari, il fondo per lo studio, le risorse per la promozione dell'imprenditoria giovanile sono iniziative da sostenere, da sviluppare a livello centrale, regionale e locale''.

Evocando la necessita' di maggiore coordinamento tra governo centrale e enti locali in materia di politiche giovanili, Idem ha detto di ritenere ''utile, al fine di programmare interventi efficaci nei settori individuati in maniera condivisa, l'istituzione di un Osservatorio Nazionale sui Giovani che veda la partecipazione, come stakeholders principali, di Regioni, Province autonome, Anci, Upi, Agenzia Nazionale per i Giovani e Forum Nazionale Giovani''. Infine, il Ministro ha indicato la direzione verso cui rivolgersi per il reperimento dei fondi necessari: ''Dobbiamo guardare prevalentemente all'Europa, sia stimolando una maggiore attenzione alle politiche giovanili da parte della Commissione, posto che il finanziamento di tali politiche ha ancora oggi un peso limitatissimo, sia prestando particolare attenzione alle opportunita' e alle risorse attualmente a disposizione e a quelle che saranno rese disponibili nel prossimo ciclo di programmazione''.

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa