venerdì 09 dicembre | 09:25
pubblicato il 27/gen/2014 15:59

Giornata Memoria: Boldrini, e' dovere istituzioni mantenerla viva

Giornata Memoria: Boldrini, e' dovere istituzioni mantenerla viva

(ASCA) - Roma, 27 gen 2014 - ''Qualcuno ha cercato nei giorni scorsi di offendere questo ricordo con ripugnanti gesti di odio antisemita e con scritte oltraggiose sui muri di Roma.

Ho prontamente espresso, anche a nome della Camera dei deputati, la condanna per questi atti e la profonda solidarieta' alla Comunita' Ebraica di Roma. Mi hanno scosso molto questi episodi perche' ho ancora nella mente quel che ho visto durante la mia recente visita in Israele e in particolare allo Yad Vashem, il memoriale della Shoah a Gerusalemme, e le parole che ho sentito pronunciare nell'incontro, qui a Montecitorio, una settimana fa, con due reduci dai campi di concentramento: Liliana Segre, deportata perche' ebrea, e Mirella Stanzione, deportata perche' sorella di un partigiano''. E' quanto afferma la Presidente della Camera, Laura Boldrini, intervenendo in Aula nel ''Giorno della memoria'' .

''Chi rappresenta le istituzioni ha, tra i suoi doveri, quello di mantenere viva la memoria della barbarie che attraverso' e sconvolse il nostro continente: lo sterminio di ebrei, Rom, sinti, omosessuali, disabili, antifascisti.

Si deve agire e fare si' che il ricordo costituisca un ammonimento perenne; questa memoria dobbiamo saperla investire nell'oggi, nel nostro quotidiano, con tanto maggiore impegno quanto piu' si allontana la data di quegli eventi. Sono infatti purtroppo assai significativi i dati concernenti la diffusione in rete - qui in Italia - di siti razzisti e antisemiti: cosi' come il dilagare di pagine di ispirazione nazifascista sui social media. Per questo sono fondamentali i racconti di superstiti come Liliana Segre e Mirella Stanzione, testimonianze vive contro ogni insopportabile tesi negazionista. La speranza - aggiunge Boldrini - cui dobbiamo con forza aggrapparci e' che i tanti ragazzi che martedi' le hanno ascoltate qui alla Camera, quelli che ogni anno sono coinvolti nelle celebrazioni del Giorno della memoria e che si recano in visita ad Auschwitz, le giovani e i giovani che leggono il diario di Anna Frank, tutti loro sappiano mantenere viva la fiamma del ricordo e maturino coscienze in grado di reagire a tutte le manifestazioni di odio razziale''. ''In questo senso gli episodi degli ultimi giorni, se pure hanno provocato in tutti noi sdegno e forse anche scoramento, devono anche indurci ad una nuova determinazione, ad una rafforzata coscienza nel celebrare il Giorno della memoria, contro ogni negazionismo, contro ogni discriminazione. E, aggiungo, contro l'indifferenza, che rappresenta l'aspetto piu' inquietante e subdolo, ieri come oggi. Nella visita allo Yad Vashem, si percepisce con nettezza un fatto opprimente: nell'Europa in cui i nazisti perpetravano lo sterminio, molti sapevano ma preferirono non vedere.

''L'opposto di amore non e' odio, e' indifferenza'': sono parole di Elie Wiesel. Vorrei che ci guidassero nella battaglia quotidiana contro l'antisemitismo, contro ogni logica razzista, contro le mille forme di discriminazione verso i tanti, possibili ''diversi''. Per queste ragioni invito l'Aula ad osservare un minuto di silenzio''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina