giovedì 23 febbraio | 00:20
pubblicato il 06/mag/2013 16:52

Giornalisti: Grasso, nostra gratitudine e rispetto a chi rischia vita

Giornalisti: Grasso, nostra gratitudine e rispetto a chi rischia vita

+++Farnesina sta operando per rapida conclusione vicenda Quirico+++.

.

(ASCA) - Roma, 6 mag - ''Sono fermamente convinto che ogni cittadino democratico debba rispetto e gratitudine ai giornalisti che rischiano la propria vita e affrontano gravi disagi per raccontare al mondo quanto succede nelle guerre e dovunque la dignita' umana viene offesa e calpestata''. Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso intervenendo al dibattito ''Giornalisti in prima linea'', organizzato dalla Associazione della stampa romana.

''Desidero esprimere la mia solidarieta' e i migliori auspici a proposito della scomparsa dell'inviato de La Stampa Domenico Quirico in territorio siriano - ha aggiunto - . Sono a conoscenza dell'azione determinata, e necessariamente discreta, che la Farnesina e le altre istituzioni italiane competenti stanno conducendo per giungere ad una rapida conclusione della vicenda''. njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech