sabato 03 dicembre | 00:12
pubblicato il 19/feb/2014 20:32

Giornalisti: Fnsi, indagare su inquietante incidente a 'Ora Calabria'

(ASCA) - Roma, 19 feb 2014 - Fnsi e Sindacato Giornalisti della Calabria denunciano un inquietante incidente alle rotative de 'L'Ora della Calabria' e chiedono accertamenti di verita' e tutela per la libera stampa.

''Un incidente 'inquietante' all rotative, che ha impedito la stampa ieri notte e la diffusione oggi del quotidiano 'L'Ora della Calabria', getta una luce sinistra sui processi dell'informazione nella regione'', si legge in una nota di Fnsi e Sindacato Giornalisti della Calabria, che ''chiedono ad alta voce alle autorita' preposte che si faccia presto chiarezza sull'accaduto e si possa restituire serenita' a chi fa informazione nella regione, perche' l'incidente, se c'e' stato davvero, e' accompagnato da troppe circostanze ambigue se non oblique. Ricostruire la vicenda vale forse piu' di ogni timore e di ogni giudizio - si legge nel comunicato -.

Il direttore del giornale, Luciano Regolo, ha infatti denunciato pressioni perche' fosse censurato un articolo su una indagine relativa al figlio del senatore Tonino Gentile, Andrea, sotto inchiesta per presunto abuso d'ufficio, falso ideologico e associazione a delinquere sul cosiddetto caso dell'azienda sanitaria provinciale di Cosenza. Una discussione, su questo punto, tra il direttore e l'editore sarebbe stata inframmezzata dalla telefonata di uno stampatore, che avrebbe tentato di convincerlo a non pubblicare la notizia, con una metafora solitamente usata per indicare un rischio grave per le persone che si trovano davanti un 'cinghiale ferito'. Fatto e' che alle due della notte lo stampatore avrebbe comunicato l'impossibilita' a mandare in stampa il giornale per un improvviso guasto alle rotative. L'Editore, Alfredo Citrigno, nega censure e dice di aver solo chiesto al direttore la verifica accurata sulla fondatezza delle notizie sul figlio del senatore Gentile. Lo stampatore, Umberto De Rose, replica negando qualsiasi intervento preventivo e qualsiasi simulazione di incidente alle rotative. Il Comitato di redazione manifesta 'sdegno per le pressioni subite dal giornale che ne hanno impedito la pubblicazione'. Ce n'e' abbastanza, insomma, per pensare seriamente ai rischi della liberta' di stampa e per pensare anche ad altro. Non vorremmo trovarci un giorno ad apprendere che, effettivamente, 'a pensar male si fa peccato, ma qualche volta, ci si azzecca', secondo il detto di andreottiana memoria''.

Fnsi e Sindacato Giornalisti della Calabria, conclude la nota, ''denunciano con preoccupazione e allarme la vicenda della mancata pubblicazione dell'Ora e si pongono al fianco dei colleghi del giornale e dei cittadini che hanno bisogno di una stampa libera da condizionamenti, da censure e da qualsiasi forma di pressione impropria e intimidazione''.

com/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari