martedì 21 febbraio | 09:56
pubblicato il 02/lug/2014 14:51

Gioia Tauro: Meloni (FdI-An), Italia esposta a rischi altissimi

(ASCA) - Roma, 2 lug 2014 - ''Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale ha presentato diverse interrogazioni parlamentari per sapere perche' il governo abbia messo a disposizione volontariamente - e senza consultare le istituzioni locali - il porto di Gioia Tauro per il trasbordo delle armi chimiche siriane. Non abbiamo mai ricevuto risposta, cosi' come non c'e' stata data alcuna comunicazione sulle misure messe in campo per garantire la piena sicurezza dei cittadini ed evitare qualunque imprevedibile danno ambientale legato a questa operazione''. Lo scrive nel suo editoriale sul sito www.fratelli-italia.it il presidente di FdI-An, Giorgia Meloni.

''Il governo sceglie di esporre l'Italia ad un rischio altissimo. E probabilmente lo fa perche' la nostra nazione e' sempre disponibile: ci tiene a fare bella figura a livello internazionale e non si tira indietro quando si tratta di dare il suo contributo oneroso. Lo fa in termini di vite e risorse partecipando alle missioni o mettendo a disposizione il suo territorio per interventi che non ci riguardano e non ci portano alcun vantaggio. L'obiettivo e' conquistare crediti - continua il presidente nazionale di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale - ma quando si tratta di far valere questi crediti, guadagnati sulla pelle dei cittadini, chi ci governa si dimostra totalmente incapace di farsi rispettare. Emblematico, infatti, e' il caso di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone i due maro' italiani che da due anni sono illecitamente detenuti in India in piena violazione del diritto internazionale e nella totale indifferenza della comunita' internazionale''. ''Ribadiamo, dunque, la posizione di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale: nessuna ulteriore disponibilita' dell'Italia ad assumersi oneri e impegni internazionali finche' Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non torneranno a casa. Perche' se l'Italia deve affrontare emergenze e ingiustizie da sola e non puo' contare sul sostegno della comunita' internazionale, allora la comunita' internazionale non puo' contare sull'Italia quando si tratta di assumersi rischi per fare gli interessi degli altri come nel caso di Gioia Tauro'', conclude Meloni.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia