domenica 04 dicembre | 09:43
pubblicato il 05/set/2013 12:07

Gioco azzardo: governo battuto su mozione Lega Nord

Gioco azzardo: governo battuto su mozione Lega Nord

 

(ASCA) - Roma, 5 set - Governo battuto in Aula al Senato su una mozione della Lega Nord sul gioco d'azzardo. Il sottosegretario all'Economia, Alberto Giorgetti annuncia l'intenzione di rimettere la delega sui giochi nelle mani del ministro. Il documento del Carroccio e' stato approvato a larga maggioranza nonostante il parere contrario dell'esecutivo. Il punto di contrasto e' rappresentato dalla moratoria di 12 mesi per l'apertura di nuovi centri per i giochi d'azzardo inserita nella mozione della Lega Nord, che secondo Giorgetti rappresenta un ''termine cosi' perentorio da risultare inapplicabile, se non creando un conflitto con i diritti esistenti dei concessionari che hanno vinto le gare e perdendo 6 miliardi di gettito''. La mozione della Lega Nord ''impegna il governo a varare in tempi rapidi, anche attraverso l'utilizzo di strumenti normativi d'urgenza, una moratoria di 12 mesi sul gioco d'azzardo on line e sui sistemi di gioco d'azzardo elettronico in lughi pubblici e parti al pubblico''. Al momento del voto si e' creata comunque una certa confusione, vista la proposta anche di un ordine del giorno unitario Pd, Pdl, Sc, Sel, Gal, poi approvato, che invece ''impegna il governo a prevedere una moratoria per le nuove autorizzazioni in attesa della riorganizzazione e pianificazione dell'intero sistema''. ''Quando si e' trattato di votare c'e' stato una certa confusione - ha spiegato il senatore Pd, Felice Casson -. Quelli che avevano capito, come me, hanno votato contro la mozione, altri no''. Il documento Ln e' stato approvato anche da molti senatori del Pdl. Si sono espressi contrari all'ordine del giorno unitario i senatori M5S e Ln. Per Roberto Calderoli l'odg rappresentava ''una specie di contentino che non serve a nulla perche' la nostra mozione pone condizioni precise''. njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari