sabato 21 gennaio | 03:25
pubblicato il 19/ago/2014 17:37

Gibiino (Fi): Ue se ne lava le mani? Governo faccia voce grossa

"Il Canale di Sicilia e' frontiera di tutta l'Europa" (ASCA) - Roma, 19 ago 2014 - "Un'Europa che rinuncia a tutelare le proprie frontiere, lasciando sulle spalle di un solo stato membro un fardello insostenibile e un'emergenza senza precedenti, e' un'Europa che non vogliamo e che non ci serve". Lo afferma in una nota il senatore Vincenzo Gibiino, membro del Comitato di Presidenza di Forza Italia e coordinatore azzurro in Sicilia. "Se come annunciato oggi da Bruxelles la Commissione europea non subentrera' al governo italiano, attraverso l'agenzia Frontex e con proprie risorse, nella gestione di Mare Nostrum, seppure con la collaborazione di tutti i Paesi dell'Unione, Palazzo Chigi dovra' fare la voce grossa e richiamare il governo europeo ai propri doveri. Il Canale di Sicilia e' frontiera di tutta l'Europa e a tutta l'Europa spetta il compito di vigilare e di proteggere".

Pol/Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4