lunedì 27 febbraio | 04:28
pubblicato il 12/dic/2014 18:34

Giannini: i compiti a casa diminuiranno con la nuova scuola

Maggiore interazione in classe tra studenti e insegnanti

Giannini: i compiti a casa diminuiranno con la nuova scuola

Roma, (askanews) - Con la nuova scuola meno compiti a casa per gli studenti italiani. Lo ha assicurato il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, a margine del Consiglio europeo a Bruxelles su educazione e giovani, interpellata sui dati dell'Ocse secondo cui gli scolari italiani avrebbero un carico di compiti a casa, circa 9 ore a settimana, eccessivo rispetto alle medie di altri paesi paragonabili.

"E' un po' il modello didattico che ha ancora una struttura molto frontale, e questo comporta necessariamente l'assegnazione di compiti nelle ore non scolastiche. Noi vogliamo delle scuole aperte, con una maggiore interazione nella didattica in classe tra studenti e insegnanti. Credo quindi che i compiti diminuiranno con la nuova scuola, e non è male che i compiti diminuiscano, purché ci sia la compensazione di qualità come la vogliamo".

Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech