domenica 19 febbraio | 13:45
pubblicato il 12/dic/2015 16:11

Gentiloni: su Libia intesa non vicina ma spiraglio possibile

"Strada non in discesa ma faremo ogni sforzo"

Gentiloni: su Libia intesa non vicina ma spiraglio possibile

Firenze, 12 dic. (askanews) - Rispetto a un accordo per la soluzione della crisi libica, "non ci siamo vicini ma è possibile arrivare a questo risultato". Lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, nel question time alla Leopolda, alla vigilia della conferenza di Roma sulla Libia.

"Non credo - ha detto Gentiloni - che la strada sia in discesa, perché oggi mettere intorno a un tavolo potenze regionali con interessi contrapposti è stato difficile per la Siria e molto difficile per la Libia. Ma credo che un embrione per aprire uno spiraglio ci sia sicuramente e non mi voglio rassegnare, quattro anni dopo, a vedere quello che abbiamo visto nel 2011 con uno che parte con i raid, dice di aver risolto il problema e poi dopo quattro anni lo ritroviamo. Prima di rinunciare a dare una chance alla diplomazia in Libia - ha concluso - faremo ogni sforzo per aprire uno spiraglio, anche se difficile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Sinistra
Fratoianni si presenta: Sinistra italiana sia un vero partito
Pd
D'Alema: Renzi non sia prepotente, questione è nelle sue mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia