domenica 26 febbraio | 14:16
pubblicato il 10/ott/2014 18:26

Genova,Renzi: da lunedì confronto sulle norme che vanno sbloccate

Comprensibile alluvione se piove, non se mancano opere finanziate

Genova,Renzi: da lunedì confronto sulle norme che vanno sbloccate

Zola Predosa, 10 ott. (askanews) - Se un'alluvione è causato da piogge incessanti è comprensibile. Non è invece tollerabile se è frutto della mancanza di opere pubbliche già finanziate ma bloccate dalla burocrazia. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, commentando i danni provocati dall'alluvione a Genova.

"Da lunedì la discussione deve essere su come sblocchiamo le norme - ha detto Renzi a margine dell'inaugurazione di uno stabilimento della Philip Morris a Zola Predosa - perché non è possibile che ci siano situazioni di difficoltà anche in alcuni casi legate ai ritardi della burocrazia".

"Se il problema è l'acqua perché piove tanto è comprensibile - ha aggiunto il premier -, se il problema è la mancanza di infrastrutture e opere pubbliche per le quali c'è già il finanziamento ma ci sono ricorsi al Tar allora bisogna cambiare qualcosa anche a livello di norme".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech