sabato 03 dicembre | 21:06
pubblicato il 27/giu/2013 11:13

Gay: Guerra, da Corte Suprema Usa sancito principio uguaglianza

(ASCA) - Roma, 27 giu - ''L'insegnamento piu' importante che ci viene dalla sentenza della Corte Suprema degli Stai Uniti e' che il non riconoscere alle coppie omosessuali gli stessi diritti che si riconoscono a quelle eterosessuali costituisce una violazione del principio costituzionale di uguaglianza dei diritti e delle liberta'''. Questo il commento del vice ministro al Lavoro e alle Politiche Sociali Maria Cecilia Guerra, con delega alle pari opportunita', dopo l'uscita della sentenza della Corte Suprema di Washington sulle nozze gay.

''Si tratta - secondo la Guerra - di un enorme passo avanti verso il riconoscimento delle pari opportunita'. E' una sentenza storica - aggiunge - perche' ci aiuta a capire che non potremo mai superare le disuguaglianze e l'omofobia che tanto peso ancora hanno nelle nostre societa' fino a che e' la legge stessa che, discriminando, le giustifica''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari