lunedì 23 gennaio | 09:35
pubblicato il 27/giu/2013 11:13

Gay: Guerra, da Corte Suprema Usa sancito principio uguaglianza

(ASCA) - Roma, 27 giu - ''L'insegnamento piu' importante che ci viene dalla sentenza della Corte Suprema degli Stai Uniti e' che il non riconoscere alle coppie omosessuali gli stessi diritti che si riconoscono a quelle eterosessuali costituisce una violazione del principio costituzionale di uguaglianza dei diritti e delle liberta'''. Questo il commento del vice ministro al Lavoro e alle Politiche Sociali Maria Cecilia Guerra, con delega alle pari opportunita', dopo l'uscita della sentenza della Corte Suprema di Washington sulle nozze gay.

''Si tratta - secondo la Guerra - di un enorme passo avanti verso il riconoscimento delle pari opportunita'. E' una sentenza storica - aggiunge - perche' ci aiuta a capire che non potremo mai superare le disuguaglianze e l'omofobia che tanto peso ancora hanno nelle nostre societa' fino a che e' la legge stessa che, discriminando, le giustifica''.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4