domenica 11 dicembre | 15:10
pubblicato il 21/apr/2011 20:37

Gay/ Concia e compagna aggredite a Roma, solidarietà bipartisan

Pd: Ora maggioranza approvi con noi legge contro omofobia

Gay/ Concia e compagna aggredite a Roma, solidarietà bipartisan

Roma, 21 apr. (askanews) - "Lesbica di merda, vi dovevano bruciare nei forni", "fate schifo". Sono gli insulti rivolti a Paola Concia ieri sera a Roma mentre passeggiava insieme alla sua compagna. Un'aggressione verbale all'indirizzo della deputata gay del Pd che ha suscitato l'immediata testimonianza di solidarietà e di condanna da parte di tutte le forze politiche. L'episodio è stato denunciato dalla stessa Concia sul suo profilo facebook: "Stavo andando alla macchina mano nella mano con Ricarda e mi sono sentita scaricare addosso tanti di quegli insulti: 'lesbica di merda, ai forni vi devono mandare' ecc. Mi voleva mettere le mani addosso. In pieno centro, le persone guardavano...e alcuni si sono arrabbiati con me. Che cosa siamo diventati?". Il mondo politico tutto ha condannato immediatamente l'aggressione. Per primi si sono espressi tanti esponenti del Pd a cominciare dal segretario Pier Luigi Bersani, "si tratta dell'ennesimo episodio di inqualificabile intolleranza. Questa brutta vicenda conferma la necessità di una battaglia culturale nel Paese e dell'approvazione della legge contro l'omofobia". Il ministro delle Pari opportunità, Mara Carfagna, ha invece chiesto scusa a Paola Concia, "a nome degli italiani perbene, che sono la stragrande maggioranza, e del Governo, per le offese ricevute, per l'atto di intolleranza verificatosi ieri. E' importante che oggi, proprio perché ad essere colpita è stato un simbolo, il mondo politico si unisca nel condannare questo spregevole gesto". Testimonianze di solidarietà alla parlamentare del Pd sono arrivate anche dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, dalla governatrice del Lazio, Renata Polverini, dalla ministra Giorgia Meloni, dal leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini, che ha parlato di "totale e incondizionata solidarietà per un episodio che ritengo barbaro e incivile". E ancora dal presidente della Camera, Gianfranco Fini anche a nome dell'istituzione che guida certo che l'episodio "non Le impedirà di proseguire con serenità la Sua attività di parlamentare della Repubblica", dal presidente del Senato, Renato Schifani, che ha parlato di un gesto "espressione di una vile e volgare intolleranza che va condannata con fermezza e senza alcuna esitazione". Per il leader di Idv, Antonio Di Pietro "la violenza e la brutalità delle parole usate contro la deputata sono da condannare con ogni strumento in modo da difendere ad ogni costo la dignità umana e la libertà individuale". Il capogruppo del Pd alla Camera Dario Franceschini ha colto l'occasione per lanciare una proposta alla maggioranza: "Le solidarietà espresse da tutte le forze politiche a Paola Concia per l'episodio di cui è stata vittima sono positive e importanti. Adesso potremmo trasformare quelle parole in atti coerenti, portando subito in Aula la legge contro l'omofobia, pronta da tempo. Spero che la maggioranza non dica di no".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
## Renzi si ritira, "Doloroso, ma necessario"
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Al via totoministri, possibili conferma Boschi e arrivo Fassino
Governo
Di Maio:no M5s altri governi,Renzi dovrebbe sparire da politica
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina