domenica 26 febbraio | 03:10
pubblicato il 27/set/2014 14:53

Gasparri: l'Italia non e' finita? Con Renzi rischia di affondare

"Fi disposta a sostenerlo se si confermano nostri contenuti" (ASCA) - Roma, 27 set 2014 - "Renzi perde pezzi. Ogni giorno c'e' qualcuno che lo molla. Il miracolo non c'e' stato, ha perso troppo tempo e fatto promesse non mantenute". Lo ha dichiarato in una nota il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri.

"Noti editorialisti - ha proseguito - lo massacrano, imprenditori amici lo liquidano malamente e ieri perfino la Cei ha fatto finalmente sentire la sua voce lamentando la drammatica disattenzione del premier nei confronti della famiglia. Non ha pagato i debiti alle imprese, sulla riforma del lavoro e' vittima delle faide interne al suo partito e Forza Italia e' disposto a sostenerlo se si confermano i nostri contenuti, l'Europa gli detta l'agenda".

"Al termine del suo viaggio in Usa dice che l'Italia non e' un paese finito. Si metta all'opera, allora, perche' non sta facendo niente per aiutarlo e rischiamo di affondare", ha concluso Gasparri.

Pol/Bar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech