martedì 24 gennaio | 22:21
pubblicato il 13/set/2013 17:18

G6: l'Italia stringe sull' immigrazione, si va verso il 'visto europeo'

G6: l'Italia stringe sull' immigrazione, si va verso il 'visto europeo'

(ASCA) - Roma, 13 set - ''L'Italia ha preso una posizione netta e chiara: va potenziata la frontiera europea nel Mediterraneo e il ruolo di Frontex'', anche perche' la nostra ''non e' una frontiera italiana ma dell'Ue''. Il ministro dell'Interno Angelino Alfano incassa il primo endorsement sul tema dell'immigrazione dai partner europei. Nella seconda giornata dei lavori del G6 di Roma, ampiamente dedicata agli sbarchi clandestini e al terrorismo internazionale (dopo la sessione di ieri, concentrata sul femminicidio), il vicepremier ha sollecitato un maggior sostegno dell'Ue nella sponda sud del Mediterraneo e chiesto ''la reinterpretazione del documento di Dublino''. Parlando a nome di Francia e Spagna, ha poi suggerito che i temi discussi siano portati sul tavolo dei rispettivi governi nazionali. Il G6 e' pero' anche stato un momento per guardare lontano e pensare all'introduzione di un ''visto europeo'' sul modello di quello ''americano''. La proposta, ha spiegato Alfano nel corso della conferenza stampa conclusiva del vertice, e' stata formulata ''direttamente da Berlino'' e ''sostenuta da tutti'': potrebbe ovviare a molti dei problemi tecnici incontrati nella registrazione degli immigrati una volta sbarcati sul territorio dell'Unione. Con una premessa, per quanto riguarda l'Italia: ''Che rispettino le nostre leggi'', perche' fatti come quelli del Cie milanese di via Corelli ''sono intollerabili'', ha tenuto a precisare il ministro. Infine, un focus sui pericoli del terrorismo internazionale, alla luce delle sommosse popolari che negli ultimi due anni hanno investito la regione araba. ''Attenzione ai combattenti stranieri che partono dall'Occidente per andare in Paesi in guerra e poi tornano radicalizzati'', ha detto Alfano. Che prima di chiudere i lavori e' voluto anche tornare nella giornata di ieri, interamente dedicata al tema del femminicidio. '''E' nell'auspicio di tutti - ha infatti concluso il ministro ricordando l'approvazione italiana al decreto dell'8 agosto - che diventi un tema europeo''. rba/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
M5s
Grillo imbavaglia i suoi: parlate se autorizzati o andate via
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4