martedì 24 gennaio | 10:58
pubblicato il 05/set/2013 12:00

G20/ Letta esprime a Ban Ki-moon preoccupazione per la Siria

Su economia: "Abbiamo bisogno di una finanza per lo sviluppo"

G20/ Letta esprime a Ban Ki-moon preoccupazione per la Siria

San Pietroburgo, 5 set. (askanews) - Si è conclusa poco fa la prima sessione di lavoro del G20 in corso oggi e domani a San Pietroburgo, in Russia. La sessione è stata dedicata alla crescita e alle strategie per far ripartire l'occupazione. Una discussione lunga, oltre l'orario previsto dal Cerimoniale, con interventi focalizzati sulle misure per rilanciare l'economia e favorire la lotta alla disoccupazione. Alla fine dei lavori il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha avuto anche modo di intrattenersi in un colloquio con il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, cui ha espresso la propria preoccupazione per la situazione di crisi in Siria. Letta al G20 è intervenuto facendo una rapida ricognizione degli sforzi compiuti dall'Italia negli ultimi anni, dei risultati raggiunti e delle riforme messe in campo, cogliendo l'occasione, tra l'altro, per presentare più nel dettaglio ai leader della comunità internazionale contenuti e tempistica di "Destinazione Italia", il piano del governo italiano per l'attrazione degli investimenti. Letta, inoltre, ha chiesto ai capi di Stato e di governo presenti di continuare a operare per una regolamentazione efficace della finanza a livello globale. "Abbiamo bisogno di una finanza per lo sviluppo, all'altezza dei tempi che viviamo. Di un sistema ben regolato in grado di favorire gli investimenti e sostenere le imprese e i bisogni quotidiani delle famiglie e delle persone" ha ricordato, ribadendo anche l'importanza di una rapida entrata in vigore della Banking Union europea. Il presidente ha poi nuovamente espresso la volontà italiana di spingere per un accordo concreto a livello G20 sulla lotta all'evasione fiscale con lo scambio automatico di informazioni e il piano d'azione per combattere l'elusione fiscale. "In questo G20 - ha confermato il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni - l'attenzione di tutti i leader del mondo si è spostata sulla crescita. Mi sembra che stia emergendo la volontà condivisa di rimuovere i freni allo sviluppo dopo anni di crisi e allo stesso tempo di collaborare per affrontare adeguatamente i fenomeni finanziari che generano turbolenza e incertezza". A margine dei lavori della prima sessione, infine, Letta ha avuto modo di intrattenersi in un colloquio con il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, cui ha espresso la propria preoccupazione per la situazione di crisi in Siria.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4