sabato 10 dicembre | 12:07
pubblicato il 16/mag/2013 14:59

Fvg: Serracchiani a Moavero, imprese patiscono concorrenza extra Ue

(ASCA) - Trieste, 16 mag - La Presidente della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha incontrato oggi a Roma il ministro per gli Affari Europei Enzo Moavero Milanesi.

Tra i temi trattati nel corso dell'incontro, l'inserimento del Friuli Venezia Giulia nel nuovo programma 'Danube', considerato prioritario per evitare la totale esclusione dell'Italia dalla mappatura della Macroregione Danubiana e dall'attuazione delle strategie di sviluppo connesse. A tal fine e' stata sottolineata l'intenzione di aprire un canale di coordinamento con il ministro della Coesione territoriale Carlo Trigilia.

E' stata inoltre ribadita la volonta' di seguire con molta attenzione il percorso di preparazione del Piano d'Azione della Strategia europea per la Macroregione Adriatico Ionica.

Un'altra questione rilevante discussa e' stata quella degli aiuti di Stato a finalita' regionale, rientranti nel pacchetto complessivo sul negoziato avviato dalla Commissione in materia di aiuti di Stato, che il FVG coordina a livello di regioni italiane.

E' stata sottolineata al ministro la necessita' di una forte e autorevole azione politica del Governo nei confronti della Commissione, affinche' la distribuzione delle aree ammesse agli aiuti di Stato sia piu' equa e il Friuli Venezia Giulia non sia penalizzato, insistendo ad esempio perche' alle aree in crisi e alle regioni di confine/prossimita' come la nostra siano concesse maggiori deroghe.

Serracchiani, annunciata la predisposizione per il ministro di un documento che mappera' la realta' della regione e dei suoi territori, ha evidenziato l'importanza di accedere agli aiuti di Stato sia per le grandi industrie in riconversione, sia per le piccole e piccolissime imprese che hanno problemi di accesso al credito.

Portata all'attenzione del ministro Moavero anche la nuova proposta sul ''Made in'', presentata alla Commissione europea lo scorso 13 febbraio, che richiede una strategia di lungo respiro e che non puo' condurre a una contrapposizione tra i grandi e i piccoli produttori.

Ricordando che alcuni settori in Friuli Venezia Giulia patiscono molto la concorrenza extra-Ue, la presidente della Regione ha invitato il Governo a una forte collaborazione Stato-Regione a tutela dell'imprenditoria e delle eccellenze territoriali.

''E' proprio in un momento di pesante crisi economica - ha concluso Serracchiani - che diventa indispensabile una maggiore collaborazione tra Stato e Regione per la definizione delle politiche comunitarie''.

fdm/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina