lunedì 05 dicembre | 02:20
pubblicato il 08/lug/2014 17:58

Fvg: Serracchiani a Belgrado, sostegno a ingresso Serbia in UE

(ASCA) - Trieste, 08 lug 2014 - L'ingresso della Serbia nell'Unione europea e' stato al centro, oggi a Belgrado, del colloquio che la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha avuto con il presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic.

Il Friuli Venezia Giulia, ha dichiarato la presidente Serracchiani al presidente Nikolic nel corso di un colloquio svoltosi nella sede della Presidenza della Repubblica, al quale ha partecipato l'ambasciatore d'Italia a Belgrado Giuseppe Manzo, intende svolgere ''ogni azione, sostanziale e non formale, per favorire e sostenere l'ingresso della Serbia nella Ue''.

Una volonta' - ribadita sempre oggi a Belgrado anche negli incontri con la presidente del Parlamento Maja Gojkovic e la responsabile nei negoziati per l'adesione della Serbia alla Ue, Tanja Miscevic - dettata anche dal ruolo e dalla collocazione storico-territoriale del Friuli Venezia Giulia, da sempre coinvolta nei processi e nelle relazioni con l'area balcanica e soprattutto con la Serbia.

''I Governi cambiano - ha cosi' sottolineato il presidente Nikolic - ma le relazioni con l'Italia rimangono buone'' e questo orientamento non subira' modifiche in futuro, ha aggiunto, ricordando anche le strette collaborazioni in atto tra la Provincia autonoma della Vojvodina ed il Friuli Venezia Giulia: ''la sua regione e' molto sviluppata - ha annotato Nikolic - e forse oggi questo tipo di relazioni debbono essere incrementate al livello nazionale''.

''Siamo una regione 'ambiziosa''', ha indicato Serracchiani, e dunque ''non ci accontentiamo'', volendo incrementare il tasso di cooperazione con l'intera Serbia, a partire ad esempio dalla partita delle infrastrutture viarie, strategica per tutta l'area, e dal settore della ricerca e sviluppo.

''Il Friuli Venezia Giulia sostiene ed incoraggia il cammino di riforme avviato dalla Serbia'', ha poi osservato Serracchiani, confermando - in questo contesto - il rinnovo dell'accordo di collaborazione (sottoscritto nel 2009) tra Serbia e Friuli Venezia Giulia, ''arricchendolo e potenziandolo, per una sua maggiore efficacia'': il nuovo testo, ha sottolineato Serracchiani, dopo le verifiche con il nostro Governo nazionale, ''ci auguriamo possa essere firmato a Trieste nei prossimi mesi''.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari