sabato 10 dicembre | 06:06
pubblicato il 27/dic/2013 09:04

Forza Italia: Brunetta, mi criticano? Attacchi anonimi che fanno pena

Forza Italia: Brunetta, mi criticano? Attacchi anonimi che fanno pena

(ASCA) - Roma, 2 dic - Quelli ricevuti in queste settimane ''sono attacchi anonimi di anonimisti che mi fanno un po' pena''. Lo ha affermato il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, parlando delle presunte critiche mosse da alcuni sulla sua gestione del partito a Montecitorio. ''Di queste fantomatiche critiche - ha aggiunto Brunetta - mi faccio una bella risata, come sempre ha ragione il presidente Berlusconi che proprio alla vigilia di Natale ha spazzato il gossip bollandolo come 'maldicenze' e confermando che non c'e' nessun repulisti in vista, tanto meno su di me, che resto capogruppo''. ''Purtroppo - ha ribadito l'ex ministro - in questi mesi non ho avuto il tempo di occuparmi di gossip visto il mio impegno, da mattina a sera, alla Camera. Per me la politica resta alta, resta fatta di idee, lavoro, fatica e scontri. I gossip e i seminatori di zizzania li lascio ai rotomerd che sono specializzati nel genere''.

Parlando della questione relativa al decreto 'Salva Roma', Brunetta ha sottolineato che ''nella storia della Repubblica non e' mai successo che un governo che ha ricevuto la fiducia su un provvedimento il giorno dopo decida di farlo decadere come accaduto con il Salva-Roma. Un decreto peraltro trasformato in un 'millemarchette' che nulla aveva a che fare con la motivazione iniziale controfirmata dal presidente della Repubblica, il cui disappunto e' quindi comprensibile.

Il governo e' in stato confusionale e sta minando alla base le regole del gioco istituzionale. Quando un esecutivo arriva a fare queste cose e' finito''.

Infine sulla legge elettorale, Brunetta ha ribadito la necessita' di ''un grande accordo politico tra le forze oggi in Parlamento alla luce del sole''. Dunque ''serve un'intesa che se per eleganza arrivasse anche prima della pubblicazione della sentenza della Consulta sul Porcellum avrebbe un grande significato politico. Sui contenuti mi rifaccio a quanto detto da Berlusconi: si puo' partire dal Mattarellum per una legge maggioritaria da fare subito per andare a elezioni quanto prima, magari assieme alle europee del 25 maggio 2014.

Basta con i governi tecnici''.

red-brm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina