mercoledì 22 febbraio | 00:57
pubblicato il 29/giu/2012 10:00

Formigoni/ Governatore: Con Lega rapporto saldo, no elezioni 2013

"La questione settentrionale è più che mai aperta"

Formigoni/ Governatore: Con Lega rapporto saldo, no elezioni 2013

Roma, 29 giu. (askanews) - Il governatore della Lombardia Roberto Formigoni assicura che "nel 2013 in Lombardia non ci sarà nessun tipo di elezione. Il rapporto con gli amici della Lega è saldo e va rilanciato" in un'intervista al 'Giornale'. "Del resto entrambi vogliamo stare assieme e ricostruire l'alleanza. E poi il Nord è in sofferenza ed è insofferente, ha bisogno di noi, politicamente ed economicamente". La questione settentrionale, sottolinea il governatore, "è più che mai aperta. Se ne tenga conto per le primarie, per disegnare le nuove alleanze, per prepararsi ai nuovi appuntamenti elettorali". E "la crisi sta mordendo più ferocemente al Nord. Le imprese falliscono e la gente si sta allontanando dalla politica", afferma Formigoni. Per questo "è nostro dovere dare delle risposte innovative che non sono più né la secessione né i brodini caldi che arrivano da Roma".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia