martedì 17 gennaio | 04:38
pubblicato il 10/dic/2013 12:00

Formalizzata a Camere scissione Scelta Civica-gruppi per Italia

Con Mauro-Casini 20 deputati-12 senatori:ok a nuova fiducia Letta

Formalizzata a Camere scissione Scelta Civica-gruppi per Italia

Roma, 10 dic. (askanews) - Sono stati presentati ufficialmente oggi, in sala De Gasperi a Montdcitorio, i nuovi gruppi parlamentari 'gruppi per l'Italia' formati dai parlamentari che fanno capo al ministro della Difesa Mario Mauro e all'Udc di Pier Ferdinandoc Casini e Lorenzo Cesa, eletti con la lista Monti ma ora usciti da Scelta Civica nei cui gruppi parlamentari si erano iscritti a inizio legislatura. A presentare alla stampa i 20 deputati e i 12 senatori di per l'Italia' sono stati i capigruppo Lorenzo Dellai e Lucio Romano, A Montecitorio la procedura di formalizzazione del nuovo gruppo e' stata definita in mattinata, anche attraverso la collaborazione tecnica del gruppo SC, nell'ambito di un accordo per la consensuale separazione dei gruppi, mentre già nei giorni scorsi il gruppo in Senato aveva adottato la nuova denominazione Per l'Italia. "I nuovi gruppi - ha affermato il senatore Lucio Romano- sono il primo passo verso la nascita di una nuova formazione politica che sia inclusiva, democratica e riformatrice e che sappia rinnovare la tradizione del popolarismo italiano. Compiuto questo primo passo, replicheremo in tutta Italia iniziative come l'Assemblea pubblica che si è svolta a Roma, spiegando il nostro progetto e definendo la portata del nostro percorso". "Un percorso - ha aggiunto Lorenzo Dellai- al quale siamo stati chiamati e che affrontiamo in modo sereno consapevoli delle urgenze che riguardano il nostro Paese. Con questa nuova formazione vogliamo sostenere il governo Letta, consci che le ragioni che ci avevano spinto ad appoggiarne la nascita non sono venute meno, e contribuire a una vera spinta riformatrice". "Voteremo la fiducia domani", prosegue Dellai, "mentre in settimana vedremo il premier Letta per presentare i nuovi gruppi e illustrare gli obiettivi del nostro comune impegno di governo". "Un impegno", conclude Romano, "che vogliamo improntato a vera solidarietà e a un sentimento di giustizia. Solo avvalendoci di questi valori, potremo riformare l'Italia nel senso dell'equità, dell'inclusività e della democrazia". "Ci fa piacere tra l'altro - ha concluso Dellai - che nel nostro gruppo siano rimasti anche due colleghi eletti all'estero, Nissoli e Caruso: e' per noi motivo di impegno sui temi della presenza italiana nel mondo e di vicinanza con tutti i nostri connazionali presenti in tanti paesi. "

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello