venerdì 09 dicembre | 22:42
pubblicato il 17/mar/2012 19:22

Fli/ Fini sponsor del Polo nazionale:Ma non c'è spazio per Pdl

A Pietrasanta supera Fli e rivendica: Messo fine a berlusconismo

Fli/ Fini sponsor del Polo nazionale:Ma non c'è spazio per Pdl

Pietrasanta, 17 mar. (askanews) - Sarà per convinzione, o magari solo per tattica. Certo è che Gianfranco Fini, chiamato a motivare una platea reduce da diciotto mesi vissuti 'pericolosamente e in perenne altalena politico-emotiva, affronta il nuovo appuntamento di Futuro e libertà a Pietrasanta vestendo i panni del principale sponsor dell'aggregazione candidata a rimpiazzare il Terzo Polo. E, per farlo, fissa un paio di paletti rilevanti: non bisogna aver paura di mescolarsi agli alleati per costruire un nuovo contenitore repubblicano; nel nuovo progetto non c'è spazio per il Pdl. A sera, in una pausa dei lavori, si concede anche una sigaretta, vizio al quale non rinuncia ormai solo in occasione degli appuntamenti che contano. L'occasione in questione è ghiotta, visto che la nascita e l'evoluzione dell'esperienza del governo Monti ha dato ragione a chi puntava ad archiviare il Cavaliere. Fini lo sa e stavolta decide di rivendicare la battaglia ormai alle spalle: "Fli ha chiuso l'era del berlusconismo, è merito nostro". Da qui si parte per costruire il futuro, rileva il Presidente della Camera, da qui bisogna ripartire per edificare una forza che si candida ad essere "centrale" nella neonata "Terza Repubblica". E' la nuova "aggregazione" post terzopolista, i cui contorni Fini inizia a delineare. A Pietrasanta un'anima importante del partito reclama la sopravvivenza di Futuro e libertà, invitando a non commettere gli errori del passato, senza lesinare qualche critica all'alleato centrista. Fini concede qualcosa: Non scioglieremo la struttura del partito. Ma poi rilancia: l'alleanza, il patto o la lista, insomma il Polo nazionale per la Terza Repubblica che nascerà dovrà necessariamente avere "una vocazione maggioritaria". Si apre uno spazio politico, visto che dopo Monti nulla sarà più come prima, per questo occorre rispondere all'antipolitica con un'aggregazione aperta non solo ai partiti, ma anche al mondo dell'associazionismo, del volontariato, a quelle energie positive che possono salvare l'Italia. Senza steccati di partito, né barriere ideologiche.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina