sabato 21 gennaio | 20:54
pubblicato il 29/set/2012 20:18

Fli/ Domani ad Arezzo Assemblea Mille, Fini lancia Buongiorno

Chiederà superamento sigle e insisterà su lista civica nazionale

Fli/ Domani ad Arezzo Assemblea Mille, Fini lancia Buongiorno

Arezzo, 29 set. (askanews) - Fli non si scioglie, giura Gianfranco Fini. Eppure lo sfondo del palco dal quale il Presidente della Camera interverrà per aprire l'Assemblea dei Mille di Arezzo non lascerà spazio al simbolo futurista, emblema della battaglia contro il berlusconismo. 'Mille per l'Italia', ci sarà scritto, mille esponenti della società civile chiamati a raccolta dal Presidente della Camera. Mille, ma solo due politici prenderanno la parola. Fini, naturalmente, e a sorpresa Giulia Buongiorno. L'avvocato finiana, già al centro delle battaglie sulla riforma della giustizia ai tempi del governo Berlusconi, è stata selezionata dal leader per incarnare quel desiderio di rinnovamento che il movimento finiano si propone di portare nel nuovo contenitore montiano. Sarà lei la nuova portavoce. Mentre, paradossalmente, nessuno dei big del partito prenderà la parola. Una scelta, riferiscono, che ha irritato parecchi dirigenti. Fini ritiene superata l'esperienza di Fli. Il partito non si scioglie, questa sarà la sua premessa e promessa. Epperò di fatto Futuro e libertà sarà portata in dote a Casini nel patto per dar vita a un nuovo soggetto montiano. Monti resta infatti l'orizzonte degli eredi del disciolto Terzo Polo. E a lui dovrebbe far riferimento Fini nel corso del suo intervento, indicando la prospettiva di una legislatura, la prossima, che dovrà puntare a essere finalmente quella costituente e di ricostruzione. Lo schema delle alleanze che ha in mente Fini esclude le ali estreme e punta a conservare il patrimonio di credibilità dell'attuale esecutivo. Fli arriva ad Arezzo dopo mesi difficili. Faide interne, tensioni, divisioni, sospetti e ripicche. Ma, soprattutto, preoccupazione per il futuro in un gruppo parlamentare che vive con timore la sfida elettorale del 2013. Eppure, la sortita televisiva del Presidente della Camera, i ritrovati toni antiberlusconiani hanno rianimato una compagine in difficoltà che coltiva la speranza di un rinnovato impegno in prima persona di un Fini apparso mai come in questi mesi defilato. Non mancheranno affondi polemici proprio contro il Cavaliere, non mancherà il richiamo alla lunga guerriglia iniziata ai tempi del Pdl e proseguita fino alla caduta del governo Berlusconi. L'obiettivo minimo è ritagliarsi un ruolo in quel listone civico nazionale che Fini è stato tra i primi a proporre. Simbolo e nome sono ancora oggetto di trattativa, così come il richiamo esplicito al premier 'Monti'. Ma quasi certamente ci sarà un richiamo alla parola 'Italia', scippata ai nostalgici del Cav, che già ha conquistato anche Casini. Le sigle, ma soprattutto l'orizzonte: per Fini i partiti tradizionali devono trasformarsi e trovare nuovi equilibri per riuscire a sopravvivere in tempi di antipolitica. Parleranno molti rappresentanti della società civile, nel corso della giornata aretina. Ci sarà spazio anche per un campione del mondo come Fabio Grosso, eroe della Coppa del Mondo 2006. E per Paolo Rossi. Dei big del panorama nazionale, come detto, ci sarà Casini. Non Montezemolo, che da alcune settimane è in rotta con l'Udc, mentre mantiene un canale diretto con Fini. Ma sarà soprattutto il giorno di Giulia Buongiorno, volto ed esperienza sui quali Fini a deciso di puntare per l'ultimo atto del finismo della Seconda Repubblica.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4